Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Con più di mezzo secolo di storia l’Associazione Artisti Cremonesi è un punto cardinale per l’arte e la cultura della città. Per il prossimo mese di luglio presenta una mostra personale dell’artista Ulisse Gualtieri. L’appuntamento è dal 1 al 27 luglio presso il palazzo Anselmi Azzolini, in via Cesare Battisti 21.

La nuova sede dell’Associazione prosegue la sua attività e prende vita durante le sere estive, grazie al contributo di Cassa Padana: in occasione della nota rassegna “I giovedì d’estate” propone una personale dell’artista Ulisse Gualtieri, talentuoso pittore di Casalbuttano, ormai molto noto in tutta la provincia e in numerose altre città del nord Italia.

Gualtieri fa parte dell’AAC da diversi anni, ricopre ora un duplice ruolo all’interno dell’associazione, come consigliere e come membro della commissione artistica. Nonostante i numerosi impegni che ne derivano, Ulisse non ha mai smesso di dipingere e ha partecipato a diverse mostre collettive nell’ultimo anno, tra cui si ricordano l’evento collaterale di ArteCremona alla Filanda di Soresina e una prestigiosa mostra a Venezia.

Ulisse Gualtieri da sempre interessato al disegno, a partire dal 1975 si applica alla pittura con studio e continuità. Ha partecipato a numerose rassegne artistiche ed a concorsi nazionali ed internazionali ottenendo lusinghieri consensi di critica e numerosi premi. Il colore è il punto di forza dei suoi quadri, l’elemento attorno al quale ruota ogni composizione.

Giovanni Sartori scrive di Ulisse Gualtieri: “alimenta in sé la passione per il colore, che diventa sempre più forte grazie all’incontro con la pittura impressionista Da allora la ricerca del colore oltre la forma diventa l’obiettivo primario dell’artista. Il soggetto inizia a perdere significato e passa in secondo piano mentre la forma viene strutturata con la ponderata giustapposizione del colore….

All’apparenza la maniera di Gualtieri è accomodante, legata ad una trasposizione serena della realtà, facile da comprendere. Una più attenta ed approfondita riflessione, rivela invece la spasmodica necessità di ricercare col colore la migliore espressione del suo animo e di comunicarne le sensazioni…”

L’inaugurazione si terrà sabato 1 luglio alle ore 21.00 e la mostra sarà visitabile tutti i giovedì sera e le domeniche sera del mese. Saranno esposte le tele che rappresentano i tre principali filoni della produzione di Gualtieri: i paesaggi padani, le nature morte e i nuovi paesaggi urbani.