Tempo di lettura: 2 minuti

Lovere, Bergamo. Giunta alla 95.ma edizione la Stagione dei Concerti ritorna con un cartellone ricco e di grande raffinatezza, il 6, 12, 21 e 28 maggio nello storico Salone dei Concerti della Tadini, non senza emozione, trattandosi di un ritorno dopo due anni di silenzio dovuti alla pandemia. Anche quest’anno la Stagione dei Concerti promossa dall’Associazione Luigi Tadini è in linea con l’alto livello riconosciuto alla nostra programmazione.

Al via la campagna abbonamenti della Stagione, con posto numerato dedicato, al costo di 100 euro. Sono previste forti riduzioni per i giovani, mentre sarà possibile, in base alla disponibilità dei posti, acquistare anche l’ingresso singolo. Ai giovani con età inferiore a 18 anni sarà concesso l’ingresso gratuito nei posti disponibili.

La Stagione dei Concerti è raffinato preludio alla stagione musicale che si avvia verso la 5a edizione del Festival Onde Musicali sul lago d’Iseo, ormai appuntamento di richiamo nella programmazione estiva del lago d’Iseo. Il Festival, che vede coinvolti tutti i comuni rivieraschi e altri dei territori limitrofi, ha sempre più acquisito una dimensione internazionale e una grande visibilità legata anche al forte connubio con le bellezze artistiche e paesistiche del lago. Questa edizione vuole essere un messaggio di speranza e di ritorno alla vita, in cui la musica possa offrire uno scorcio di bellezza, di luce e di fraternità in un periodo così tristemente buio.

Il programma Stagione dei Concerti:

Venerdì 6 maggio alle ore 21,15 saranno di scena “I Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana” con direttore e violino solista Cesare Carretta con “Le Mezze Stagioni” una rilettura delle Stagioni di Vivaldi.

Giovedì 12 maggio sarà l’occasione del tradizionale concerto dedicato alla memoria del Conte Tadini fondatore dell’Accademia. Un incontro che vuole unire l’arte dei suoni con l’arte visiva dal titolo “Melodie di Sabbia”.  Sarà infatti di scena la pittrice Paola Saracini che creerà disegni con la sabbia in contemporanea e proiettati durante l’esecuzione di musiche di Morricone, Rota, Itturalde eseguite dal noto clarinettista Fabio Battistelli e dal fisarmonicista-compositore Christian Riganelli

“I Virtuosi” è il titolo del penultimo appuntamento di sabato 21 maggio che vedrà la presenza del violinista Artur Kaganovskiy e del pianista Philippe Raskin in un programma dedicato a due grandi opere dei compositori Cesar Franck e Maurice Ravel.

Rara è l’occasione di poter sentire la musica di Astor Piazzolla eseguita sul suo strumento originale: il bandoneon. A chiudere la Stagione sabato 28 maggio due interpreti d’eccezione: Fabio Furia al bandoneon insieme al pianista Marco Schirru in un programma dal titolo “Next Tango”