Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (CR) – A seguito della Messa del Ringraziamento a Pescarolo, celebrata da Don Alessandro Bertoni e alla quale hanno partecipato anche i coscritti della classe 1971, assieme al loro insegnante maestro Giacomo Lazzari per una preghiera anche ai loro coetanei scomparsi, non poteva mancare la tradizionale fotografia sul sagrato della chiesa, tutti avvolti nel tricolore che porta al centro, oltre la scritta “viva la classe 1971”, la figura del jolly delle carte da gioco, il loro emblema.

Il gruppo ha poi trascorso il pomeriggio, nel conosciutissimo luogo della bellezza della compagnia e dello stare assieme “La taverna del Jo”. Assieme a loro il maestro Giacomo che ha lasciato poi un ricordo per tutti: “1977/1982. Cinque Anni lontani d’intensa vita, serenità, talvolta spensieratezza, in tutti ardente voglia di crescere; cinque anni che invano l’inesorabile fuga del tempo cancellar vorrebbe! Resiste il cuore, fluisce continua la vita, a volte nascosta, silenziosa, a volte festosa esplodendo e bellezza, dolcezza, talvolta dolore e sullo scorrer dei giorni spargendo: ma sempre vita è!… e come d’Autunno le foglie ingiallite, staccandosi dai rami lasciano l’albero spoglio ma sotto il picciolo dall’impietoso vento strappato, minuscoli cuori palpitanti , alla vista sfuggenti , dal gelo invernale proteggono il delicato sbocciar delle prossime gemme, così rivive in noi, oggi, dolcezza di affetti talvolta assopiti ma mai spenti… Dolcezza è pur la memoria: tutti siete nel mio cuore di vecchio maestro, e il quotidiano ricordo di volti sereni, di pure innocenze in vitali consapevolezze sfociate, nella viva memoria dell’amico Andrea, vi esprimo il mio grazie sincero e l’augurio di giorni sereni colmi di significato… Anche nel soffrire, quando si ama e si è amati la vi6ta è grazie a Dio una meravigliosa avventura.

Chiudiamo la nostra informazione con gli auguri a tutta la classe 1971 unitamente ai complimenti al maestro Alberto.