Mi scrive Tigre Azzurra, maschio, anni 5

disegni_tigre_azzurra

Una casa: Tigre azzurra sa di essere al centro dell’attenzione, ma non si sente importante quanto vorrebbe. E’ presente il senso dell’IO ipotrofico, unito a non radicazione nella realtà, nonostante il soggetto sappia l’esistenza di un proprio habitat, in cui collocarsi. Vorrebbe capire, ma non riesce ad esprimersi, nel suo star male.

Casa in primavera: Timore di non essere all’altezza delle aspettative dell’ambiente, frequentato con i coetanei. Desiderio di riflettere, di giocare e di essere al sicuro. Pochi amici, anzi pochissimi, ma sicuri.

Casa vicina all’acqua: Doppiamente presente, la figura materna, sia sotto forma di via d’acqua, sia sotto aspetto di nuvola. Due persone “madri”, con differenze sostanziali. Comunque, desiderate al massimo, anche se alla “compagna di papà” non viene dato molto spazio…il che è indicativo.

Una casa vicina ai monti: è la rappresentazione più densa di significato e di dolore. Il rapporto con il padre è desiderato, ma non considerato appagante, per ora. TIGRE AZZURRA si sente confinato, non completamente sicuro dell’amore paterno che pure vorrebbe con tutto se stesso. Il disegno indica che il bimbo si pone molte domande, ma non ha il coraggio (o la forza) di farle alla figura genitoriale. C’è una piccola speranza di nido, di accoglienza completa, ma è, appunto, una speranza “piccola”, lieve.

Una casa e i suoi abitanti: un nucleo non completo, con una figura non meglio identificata, se non con “vicino di casa”. I letti, ancora ben evidenziati, rivelano problematiche sull’accettazione della composizione del nucleo. E’ presente forte timore di cambiamento.

In sintesi: Tigre Azzurra sta soffrendo di un disagio forte, a cui non sa trovare spiegazione. E’ necessario che, da parte degli adulti che gli stanno accanto, ci sia una continua rassicurazione sul bene che gli si vuole. Che ci sia costante presenza affettiva e giocosa.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.