Cremona. La potente famiglia dei Gonzaga, signori di Mantova, hanno lasciato sul territorio mantovano e cremonese ville, palazzi, corti, borghi; il più delle volte incorniciati da splendidi giardini che ancora esaltano le gentilizie dimore.

Sui giardini ne è scaturito un vero e proprio progetto di ricerca, studio storico, recupero e restauro di un patrimonio che nei territori di Mantova e Sabbioneta è valso nel 2008 l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Il progetto di ricerca: “I giardini dei Gonzaga. Un progetto di ricerca per lo studio e la conservazione”, confluiti in volumi: “I giardini delle piccole capitali gonzaghesche” a cura di Claudia Bonora Previdi e “I giardini dei Gonzaga di Vescovato” a cura di Marida Brignani verranno presentati venerdì 22 marzo alle 16,30 presso la Biblioteca Statale di Cremona nella sala Virginia Carini Dainotti”. Interverranno le curatrici dei volumi e Irma Paglierini,  dirigente Settore Servizi Educativi, Archivi, Biblioteche e Ufficio UNESCO del Comune di Mantova.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome