Tempo di lettura: 2 minuti

Ome, Brescia. Si svolge nella magica atmosfera del Parco del Maglio Averoldi di Ome il Celtic Days dal 12 al 15 Luglio, la XIX Edizione del Festival Celtico e Rievocazione Storica, organizzato dalla Confraternita del Leone con ingresso gratuito.

Sino a domenica l’area in cui si svolge la manifestazione si riempie di atmosfere antiche con accampamenti storici, attività didattiche legate ai celti e ai romani, mercato artigianale, stand gastronomici, concerti di musica celtica e folk, spettacoli notturni immersi nella natura. L’evento è un’occasione per vedere da vicino come vivevano le genti locali in tempi antichi, un’occasione per divertirsi assaporando la storia.

Sono numerosi i momenti di divertimento per tutta la famiglia durante tutte le giornate. Vi sarà la possibilità di visitare gli accampamenti celtici e di assistere a celebrazioni di matrimoni con rito celtico o di provare la meditazione con i druidi del Clan Antico Olmo.
La confraternita del Leone ha inoltre organizzato l’allestimento di un accampamento romano con civili e militari dove sarà possibile interagire con i legionari e ad assistere a cerimonie e scene di vita, allenamenti.

Sono in programma una cerimonia funebre celtica, la cerimonia di “centuriazione” romana, i visitatori potranno inoltre nel corso dell’evento cimentarsi nell’allenamento di tiro con l’arco e cimentarsi in antiche prove celtiche di abilità come il tiro della pietra, lancio del tronco e altri giochi come l’harpastum.

Come avvenimenti correlati in collaborazione con l’associazione culturale Borgo del Maglio sarà possibile assistere all’interno appunto del maglio (uno dei più belli e funzionati d’Italia) alla realizzazione di antiche fusioni orafe nella giornata di sabato, mentre domenica torna l’esposizione di lame artigianali Damascus Brixia.

Particolare attenzione è rivolta anche per la gastronomia, bevande dagli antichi sapori e piatti tipici locali come lo spiedo, delizieranno i palati con l’organizzazione catering tutta bresciana del gruppo 1911 con ampia area ristoro coperta.

Per questa edizione è stata ampliata l’area del mercato artigianale dove nelle bancarelle potrete trovare oggetti unici fatti a mano, libri, assaggiare birre e cibi rari, tra i tanti eventi in programma ogni sera.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *