Tempo di lettura: 2 minuti

Le temperature di gennaio sono ancora troppo fredde per iniziare i lavori all’esterno. Possiamo seminare in terrine sotto vetro la Petunia, la Zinnia, la Lobelia e tante altre piantine.
Dopo averle piantate vi consiglio di coprirle con una lastra di vetro.

Controlliamo i vasi dove abbiamo seminato i bulbi di giacinti e narcisi: per poterli trasferire in casa accertiamo che il germoglio sia ben evidente, in tal modo eviteremo d’avere fiori dallo stelo troppo corto. La temperatura, dopo il trasferimento, dovrà essere di circa 10° C per poi raggiungere non più di 16°C.
I bulbi devono essere posti vicino ad una finestra e non in prossimità di radiatori.

Nonostante il periodo, dove troviamo un giardino tutto gelato, ci sono delle piante perenni che danno degli splendidi fiori: gli Helleborus.
Dove il giardino è meglio esposto e se le giornate di sole si susseguono possiamo sperare di veder sbocciare qualche Primula, mentre dove il terreno è ricco e ben drenato spuntano anche i piccoli Cyclamen Coum.

Se abbiamo al riparo le Fucsie e i Gerani controlliamo il loro stato di salute e asportiamo le eventuali foglie ingiallite. Per il nostro tappeto erboso dobbiamo aspettare ancora il risveglio vegetativo dell’erba senza forzarla verso comportamenti controproducenti. In presenza di brina ricordatevi di non calpestarlo, in particolare nelle prime ore del giorno, diversamente assisteremo, in brevi tempi, all’imbrunimento del prato.

Considerando che le nostre piante d’appartamento sono costrette a vivere in ambiente con un basso tasso d’umidità è necessario nebulizzare con frequenza le loro foglie. Alle piante che foglie larghe (Ficus elastica) è necessario detergere le foglie con una spugna morbida imbevuta di sola acqua. Inoltre ricordatevi di sospendere le concimazioni.
Tenere sempre le piante in una posizione luminosa, lontano da fonti di calore e da spifferi d’aria fredda e mantenere sotto controllo tutte le piante per prevenire eventuali attacchi di cocciniglia e di ragnetto rosso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *