Tempo di lettura: 2 minuti

Ormai l’estate è finita e bisogna intervenire dopo il grande caldo:

  • preparare il terreno, dare ossigeno prima delle nuove colture, estirpare le piante sfiorite e poi iniziare a lavorare il suolo, in modo che sia pronto per la messa a dimora delle specie autunnali;
  • le piante devono essere ripulite dai fiori appassiti.

Ripulire il suolo dalle infestanti, spargere un po’ di concime ed irrighiamo, ricoprire poi il terreno di un pacciamatura di foglie secche. Ridurre le innaffiature di alberi e arbusti quando la temperatura di abbassa, sospenderle nel caso di tempo umido e poco soleggiato per evitare le muffe.

Verso la fine del mese provvedere ad una accurata potatura delle siepi sempreverdi, asportando dalla base eventuali rami secchi. Ed anche il periodo ideale per la messa a dimora di nuovi sempreverdi, poiché il terreno ancora caldo favorisce l’attacchimento.

Nel mese di settembre si possono mettere a dimora le bulbose a fioritura primaverile: croco, giacinto, narciso, tulipano, bucaneve. Il terreno, quindi, deve essere vangato con cura e poi concimato. I bulbi vanno piantati ad una profondità pari al doppio dell’altezza del bulbo stesso; dopo averli piantati aggiungere del materiale per proteggerli dal gelo invernale.

Sono in fiore i Lilium Tigrinum, la Canna Indica, la Dalia ed ancora la Fucsia. Per mantenere la fioriutura della Dalia e della Canna Indica fino alla fine di novembre concimare sul finire del mese di settembre.
Anche altre piante annuali e biennali sono ancora in fase di fioritura che può continuare sino ad ottobre: Begonia, Impatiens, Petunia.

In previsione dei mesi più freddi occorre rimuove dal terreno e quindi trapiantare in vaso alcune tra le piante aromatiche per poi poterle portare in casa ed usare in cucina: prezzemolo, erba cipollina, dragongello, menta e maggiorana.

Per le piante sul balcone e sul terrazzo continuare ad annaffiare regolarmente riducendo man mano.
Seminare nelle cassette o nei vasi la calendula, l’alisso marittino ed il papavero. Ritirare in un luogo coperto le piante grasse che sono state tenute all’aperto nei mesi estivi.

In questo periodo tutte le piante di appartamento che hanno il terriccio polverizzato e impoverito di elementi nutritivi si possono rinvasare (esempio il Ficus Benjamina).
Inoltre, per dare un tono di colore giallo al nostro terrazzo ci sono i fiorellini giallo vivo e le leggere foglie di colore verde chiaro della Cassia Corymbosa: pianta in fioritura sino ad ottobre inoltrato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *