Crema (Cremona) – Nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 novembre il Museo civico di Crema e del Cremasco ospiterà nelle sale espositive Agello, nei chiostri e nella sala Pietro da Cemmo, la quinta edizione di “Mattoncini al Museo”, iniziativa che permette di ammirare le bellissime costruzioni realizzate con i famosissimi mattoncini Lego(TM) dai membri del gruppo Cremona Bricks. L’evento, organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla cultura del Comune di Crema, è di sicuro destinato confermare il tradizionale successo di pubblico e partecipazione dei più piccoli.

I mattoncini colorati della ditta danese (la casa madre della LegoTM ha infatti sede nel paese nordico, a Billund), apparsi per la prima volta nel 1949 (anche se i LegoTM assunsero la forma a noi nota solo nel 1958), sono ancora oggi uno dei giochi più utilizzati dai bambini, ma esercitano un fascino particolare pure sugli adulti che, riuniti in club, ingaggiano vere e proprie sfide all’ultimo mattoncino.

Tutte le persone che amano i Lego(TM) o sono solo incuriosite da tutto quanto ruota intorno all’affascinante e variegato mondo delle costruzioni realizzate con i mattoncini più famosi del mondo, sono invitati a partecipare alla manifestazione ad ingresso gratuito. L’esposizione è aperta a tutti i “bambini” dagli 0 ai 99 anni, dalle ore 10.00 alle 18.30, sia il sabato che la domenica.

Oltre all’area riservata alle esposizioni delle opere già realizzate dai componenti del team di Cremona Bricks (sale espositive Agello e Pietro da Cemmo) la manifestazione prevede l’allestimento di uno spazio gioco tutto per i bambini (Sale Agello), per i quali è stata pensata un’apposita area giochi piena di Lego(TM) di ogni colore e forma, con cui i piccoli frequentatori della mostra potranno dare vita alle loro più fantasiose costruzioni.

Le novità di quest’anno sono due. La prima è collegata allo spazio di gioco libero: i bambini che vi partecipano possono, compilando assieme al proprio genitore un apposito modulo, partecipare ad un concorso in cui le dieci migliori opere realizzate tra sabato e domenica al Museo verranno premiate. Il concorso si chiude alle ore 17.30 della domenica, con la premiazione fissata presso il Museo alle ore 18 dello stesso giorno.

La seconda novità vedrà la presenza dell’area Trial Competition dove tutti si potranno cimentare con le macchinine lego telecomandate e scavalcare ostacoli e superare terreni impervi.

“La manifestazione Mattoncini al museo”– dichiara l’Assessore Emanuela Nichetti – “ha suscitato grande interesse e straordinaria affluenza di pubblico lo scorso anno. L’invasione dei mattoncini colorati attira infatti tantissimi bambini, che nei molti spazi messi a disposizione giocano e costruiscono mondi possibili o immaginari, sviluppando così la fantasia, ma anche le abilità scientifiche necessarie per creare modelli. Subiscono inoltre il fascino delle costruzioni anche moltissimi adulti, confermando il fatto che i famosi mattoncini sono tra i pochi divertimenti capaci di resistere alla concorrenza dei giochi elettronici”.