Parma. L’occasione sono le “Giornate Fai d’Autunno”, nel prossimo week end entra nel vivo la quarta edizione dell’iniziativa “I Like Parma, per consentire a quante più persone possibile di godere dell’offerta culturale e della bellezza del patrimonio artistico della Capitale Italiana della Cultura, sempre nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza.

La manifestazione, che negli anni è riuscita ad avvicinare migliaia di persone, confermandosi come punto di riferimento nel panorama culturale cittadino, propone per questa edizione l’apertura in anteprima di due chiostri di grande bellezza: il Chiostro della Fontana del Complesso del San Paolo e il Chiostro della chiesa di Sant’Uldarico, unica porzione conservatasi, insieme alla chiesa, del grande complesso monastico benedettino di Sant’Uldarico.

Due occasioni di visita eccezionali: nella prima il pubblico, accedendo dall’antico androne risalente a fine Trecento – inizio Quattrocento sarà introdotto, in sicurezza, all’interno del cantiere del Chiostro della Fontana del Complesso del San Paolo passando per il porticato dove potrà ammirare il ciclo delle 26 lunette tardo cinquecentesche, seicentesche per poi salire, attraverso lo scalone storico principale, al loggiato del primo piano.

Con la visita al “Chiostro piccolo” di Sant’Uldarico, di cui si sono recentemente conclusi i lavori di restauro, il pubblico potrà riscoprire le pregevoli strutture architettoniche quattrocentesche e le pitture murali delle lunette del loggiato inferiore recuperate nella loro integrità per poi salire al piano superiore ad ammirare le otto lunette recuperate del ciclo pittorico dedicato al tema della Via Crucis.

Altri affascinanti luoghi attenderanno di essere scoperti dai visitatori, tra questi: Palazzo Marchi, capolavoro neoclassico nel cuore di Parma, il suggestivo Torrione Visconteo costruito nel XIV secolo da Bernabò Visconti per fortificare l’estremità del ponte allora presente, la chiesa gotica diSan Francesco del Prato, l’Oratorio di San Tiburzio, significativo esempio di barocco parmense, con l’annessaAntica Farmacia di San Filippo Neriin cui sangue di drago, alambicchi e antichi volumi rievocano il passato della Congregazione di Carità.

E ancora, il Teatro e la Sala dei Giganti del Convitto Maria Luigia, il salone della Biblioteca di San Giovanni magnificamente affrescato nella seconda metà del Cinquecento, l’Orto Botanico di Parmacon il suo storico giardino e l’incantevole Teatro Regio, per citarne solo alcuni.

Ad arricchire la quarta edizione di “I like Parma” saranno le aperture straordinarie serali delle principali mostre cittadine e laboratori gratuiti avvicineranno bambini e famiglie al vasto e prezioso patrimonio culturale della città; ai più piccoli sarà offerto anche un biglietto omaggio per il Parma Train Toure per tutti i piccoli visitatori di “I like Parma” premi in regalo.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.