Tempo di lettura: 3 minuti

Monasterolo di Robecco d’Oglio, Cremona. Il borgo agricolo è un’incantevole terrazza sul fiume e la villa Bottini-La Limonaia una perla di architettura rara, complici i colori e le ultime giornate di fine estate, sono un irresistibile richiamo per domenica 16 settembre alla rassegna enogastronomica e culturale “Saperi e Sapori del fiume”. Un importante appuntamento enogastronomico itinerante dedicato alle eccellenze alimentari, alle valenze culturali, storiche, ambientali ed alle tradizioni del territorio del Parco Oglio Nord.La rassegna, nel suo itinerante e dopo aver fatto tappa nei luoghi più affascianti del Parco sbarca a villa Bottini-La Limonaia, con eventi, incontri, escursioni sul fiume, degustazioni e laboratori del gusto che animeranno tutte la giornata, un’occasione unica per confrontarsi sui temi legati alla cultura del cibo.Nella vetrina espositiva dei Saperi scoprirete i Musei del territorio del Parco, IAT, Associazioni culturali e Parchi regionali. Come protagonisti dei sapori alcune Aziende Vinicole della Valle dell’Oglio saranno protagoniste nelle giornate della Rassegna presentando i loro prodotti enologici e le birre della Valle dell’Oglio. Accanto ai tradizionali espositori di prodotti da forno, troveranno spazio produttori locali di formaggi. Aziende di salumi tipici, produttori cremonesi, bresciani e bergamaschi con salami freschi e stagionati etc. Un vasto assortimento di giardiniere, sott’oli, condimenti balsamici, cotognate, confetture, mostarde, nettari di frutti di bosco e tantissime altre specialità.Non mancheranno i deliziosi biscotti “Esse” di Palazzolo sull’Oglio, pasticceria fresca e secca, il miele prodotto nelle riserve del Parco Oglio nord e tutti i prodotti dell’alveare, le farine delle antiche varietà di mais Lombarde, e le speciali radici di Soncino.

Da segnalare lo spettacolo teatrale al pomeriggio Sacchi di Sabbia – Sandokan o la fine dell’avventura, a cura di Piccolo Parallelo. Tutto si svolge in una cucina immaginaria. Attorno ad un tavolo si raccolgono i quattro personaggi che, indossato il grembiule, iniziano a rivivere le intricate gesta di Sandokan il famoso pirata malese. Il tutto usando solamente ortaggi: carote-soldatini, sedani-foresta, pomodori rosso sangue, patate-bombe, prezzemolo ornamentale. E poi cucchiai di legno come spade, grattugie come cannoni, una bacinella piena d’acqua per il mare del Borneo, scottex per cannocchiali, e ancora sacchetti di carta, coltellini, tritatutto. Lo spettacolo è un elogio all0mmaginazione e un divertimento assicurato per bambini e adulti.

Programma

10.15 Inaugurazione

10.30 Laboratorio Educazione Ambientale

Escursione guidata: alla scoperta degli alberi ed arbusti del Parco Oglio Nord

12:30 Buffet

15.00   Laboratori di educazione ambientale

16.00 Sacchi di Sabbia – Sandokan o la fine dell’avventura

Cinque attori per uno spettacolo per i bambini e adulti di tutte le età

Dalla terra alla tavola, come utilizzare i prodotti del Parco,

Dibattito tra i cuochi ed i produttori del Parco

17.00 Degustazione guidata dei prodotti del Parco

17.30 Bagno di Gong nel Parco della VillaDurante l’intera giornata:

  • il museo della Stampa di Soncino, il gruppo Deca della terracotta ed il Museo dei minerali saranno presenti con attività per adulti e bambini;
  • Visita guidata agli affreschi e locali storici della Villa Bottini – La Limonaia
  • discese in gommone
  • prove di tiro e dimostrazioni di tiro con l’arco
  • passeggiate in carrozzaE’ possibile raggiungere  Villa Bottini percorrendo il percorso ciclabile, Greenway dell’Oglio, accompagnati da una guida. Le attività sportive ed i laboratori devono essere prenotati
  • il museo della Stampa di Soncino, il gruppo deca della terracotta ed il Museo dei minerali saranno presenti con attività per adulti e bambini;
  • sarà possibile visitare la Vila Bottini con l’esperta guida turistica nonché proprietaria della Villa, Francesca Bottini;
  • saranno programmate attività di vario genere per scoprire il territorio circostante.
CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *