Tempo di lettura: 2 minuti

I camminatori più esperti, quelli che conoscono i sentieri come le loro tasche, sanno bene che la montagna ha una voce e un suono e che i piedi sono il mezzo di trasporto ideale per non lasciarsi sfuggire nemmeno un sussurro e una nota.

Le Dolomiti, però, hanno qualcosa in più. Quella straripante bellezza che ha convinto l’UNESCO ad attribuire loro il titolo di Patrimonio Naturale dell’Umanità, le rende un vero e proprio palcoscenico che ormai da 20 anni ospita I Suoni delle Dolomiti – Festival di Musica in Quota sulle Dolomiti.

Le 18 strutture trentine riunite in Dolomiti Walking Hotel club di prodotto specializzato in escursioni e camminate attraverso i paesaggi delle Dolomiti e che raggruppa i migliori alberghi in grado di offrire servizi ad hoc per gli escursionisti – hanno pensato di dedicare a camminatori e appassionati di musica (ma anche agli amanti della buona tavola) una proposta che consenta di combinare camminate, trekking e cucina tipica trentina con una serie di imperdibili concerti in programma fino al 28 agosto, nell’ambito di un calendario che vanta nomi del calibro di Nicola Piovani, Dave Douglas, Niccolò Fabi e Thomas Zehetmair, alle prese con un teatro naturale d’eccezione.

Il pacchetto Suoni delle Dolomiti, valido per soggiorni di minimo 3 notti, garantisce calorosa ospitalità, sfiziosa cucina per gustare le prelibatezze della cucina tipica, partecipazione ad un concerto “I Suoni delle Dolomiti”, servizi specializzati pensati per camminatori, escursioni settimanali con guide esperte, accesso alla biblioteca della montagna, noleggio zaini, bastoncini e attrezzatura.

 

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *