Roncadelle e Pisogne, Brescia. Al via la IX edizione della rassegna I volti del Romanino, rabbia e fede, organizzata dall’associazione Cieli Vibranti prende spunto dall’artista dai mille volti, libero e ribelle, capace di disegnare la strada per il Cielo con i tratti violenti e sublimi della vita vera. Un festival che ne segue le orme, mescolando storie, spazi e colori per ritrovarne lo spirito e immaginare nuovi orizzonti creativi. Romanino, rabbia e fede.

Egli è più moderno di quello che la società e la cultura italiana del suo tempo gli consentisse di essere ed egli sfugge a questa stretta culturale storica in maniera alle volte scomposta, anche questa prefiguratrice di tipi pittorici e di convenzioni di strutture pittoriche future
Pier Paolo Pasolini

IX edizione de I Volti del Romanino, la rassegna dedicata al pittore rinascimentale bresciano torna a Roncadelle, nella Chiesa Parrocchiale di San Bernardino (via Roma) venerdì 11 settembre e prosegue la settimana prossima, da venerdì 18 a domenica 20 settembre, a Pisogne nella Chiesa della Santa Maria della Neve (via della Pace, 2).

La rassegna culturale, dedicata a uno tra i più importanti interpreti della scuola lombarda, è sostenuta e patrocinata dai comuni di Roncadelle e Pisogne, dalla Provincia di Brescia, dal Touring Club Italiano ed è soggetto di rilevanza regionale della Regione Lombardia.

Il programma

Roncadelle – Chiesa Parrocchiale di San Bernardino. venerdì 11 settembre – ore 20.45 Una Voce per Romanino, con Claudia Valtinoni, voce e Eleonora Volpato, arpa. Canto ispirato, armonie ricercate, spiritualità e bellezza. Un concerto nel nome di Girolamo Romanino che attraversa secoli di storia, in un dialogo tra arpa e voce che rende omaggio ai colori e alla grazia tormentata del grande artista rinascimentale bresciano. Ingresso libero

Pisogne – Chiesa di Santa Maria della Neve. venerdì 18 settembre – ore 20.45 Vulnerasti Cor Meum. Intorno al Cantico dei Cantici. I Disinvolti con Massimo Altieri, tenore, Guglielmo Buonsanti, basso, Marco Saccardin, tiorba e baritono in un concerto di musica antica. Ingresso libero. Prenotazione consigliata al numero 0364 880856.

Pisogne – Chiesa di Santa Maria della Neve. sabato 19 settembre – ore 20.45
Vergine Madre con Laura Mantovi, attrice e Daniela Savoldi, violoncello. La Vergine Maria, la Maddalena, la Veronica. Le donne protagoniste degli affreschi di Romanino prendono vita in un reading che intreccia arte, letteratura e musica, rendendo omaggio anche a straordinarie figure femminili del Rinascimento, da Veronica Gambara a S. Angela Merici.
Ingresso libero. Prenotazione consigliata al numero 0364 880856.

Pisogne – Chiesa di Santa Maria della Neve. domenica 20 settembre. ore 16Romanino Opera Aperta. Incontro tra gli amministratori di città e paesi che custodiscono opere di Girolamo Romani.
Ore 18Premio Romanino. Dopo la consegna del premio a Massimo Minini, Christo, Vittorio Sgarbi, Giordano Bruno Guerri e Francesco Frangi, nel 2020 il premio sarà consegnato alla storica Chiara Frugoni. Ingresso libero. Prenotazione consigliata al numero 0364 880856.