Tempo di lettura: 1 minuto

Bagnolo Mella (Brescia) – Sabato 1° aprile alle ore 16.30, nella suggestiva location di Palazzo Bertazzoli, verrà inaugurata la mostra titolata “Icona“, organizzata dall’Associazione Culturale Artemisia e curata da Mario Romanini in collaborazione con Arturo Mor, collezionista e esperto di iconografia russa, la mostra propone antiche tavole e bronzi del XVIII e XIX secolo, e rappresenta un appuntamento importante per il territorio della bassa bresciana.

Le icone sono una riscoperta abbastanza recente, il secolo scorso, e da allora è stato un crescendo sia in ambito espositivo che di collezionismo privato. La scuola russa si distanzia ben presto da quella bizantina, anche a causa dell’isolamento del paese, e per la popolazione le icone diventano oggetti religiosi molto importanti già a partire dal X-XI secolo.

Le formule compositive bizantine vengono filtrate attraverso schemi geometrici che ne accentuano la solennità: affermazioni di fede e di certezza della vittoria sul male (cit. da Wikipedia). Il quattrocento è il secolo culmine per l’iconografia russa con Teofane e
Rublev che lavorano in contemporanea al Cremlino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *