Tempo di lettura: 2 minuti

Una volta, quando Pirano faceva parte della Repubblica di Venezia e il commercio marittimo era al suo apice, molti ricchi mercanti venivano qui in Istria a fare affari.

È così, si racconta, che un ricco commerciante veneziano che di cognome faceva Del Bello si innamorò di una giovane e semplice ragazza di Pirano, Margarete. A prova e testimonianza di questo grande amore, Del Bello costruì una delle case più belle della cittadina istriana, vicino al porto e al municipio.

I cittadini, gelosi, iniziarono a spettegolare sulla coppia. I pettegolezzi erano così meschini e insopportabili che i due innamorati, decisero di di mettere una targa di pietra sul lato anteriore della casa con questa scritta in veneziano: “Lasa pur dir” (Lasciali parlare).

Quale posto migliore di Pirano e questa casa di innamorati per trascorrere il San Valentino 2018?

Pirano può essere al tempo stesso una fuga romantica e una bella pausa invernale per prendersi cura di sé grazie al suo speciale mix tra wellness, reminiscenze architettoniche veneziane e irresistibili proposte gourmet proprie di questa cittadina slovena che si affaccia sull’altra cosa dell’Adriatico.

Sempre pensando all’amore, una tappa obbligata è quella della bellissima piazza Tartini. Oltre che per la sua particolarità, il suo spettacolare affaccio sul mare, i suoi caffè e ristoranti, è perfetta perché racchiude quel piccolo tesoro che parla letteralmente della forza dell’amore: la celebre Casa Veneziana con la sua targa lasa pur dir.

Bellissima Pirano
Bellissima Pirano

Proprio per rendere omaggio a questa leggenda, nel corso dei giorni a ridosso di San Valentino, la Casa Veneziana – che oggi è un piccolissimo B&B con due sole stanze – sarà protagonista di alcune iniziative.

Sarà possibile affacciarsi dal suo balcone, per godere di un’insolita vista sulla piazza e brindare al giorno dedicato agli innamorati, degustando una particolare selezione di pregiati spumanti sloveni nel raffinato piano nobile.

Altri momenti di festa saranno il concerto dell’ensemble di gipsy jazz Manouche ospitato in piazza Tartini (in caso di maltempo si terrà al Teatro Tartini) il giorno 17. Chi vorrà avere anche un ricordo di gusto potrà approfittare dello speciale mercatino che sarà allestito nei giorni 17 e 18 febbraio, privilegiando produzioni locali, giocosamente ispirate ai cibi afrodisiaci.

Dulcis in fundo, per suggellare al meglio il soggiorno, dopo le piacevoli ore trascorse tra i vicoli e la piazza di Pirano, una rilassante session di benessere a due. Tra Pirano e Portorose, le possibilità non mancano, grazie all’offerta wellness più completa d’Europa.