Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Il G.S. Pescarolo organizza per il mese di giugno tre ghiotti appuntamenti sportivi: il 15 giugno è in programma, a cura del “portierone” del G.S. Pescarolo Fabio Dioli, “One vs One”, seguirà poi un torneo di pallavolo presso l’Oratorio, mentre l’appuntamento più importante è il “1° Memorial Balzarini”, che prenderà il via lunedì 3 giugno.

Dopo alcuni anni di scuola calcio, l’A.S.D. rossoblù ha deciso di rinunciare al torneo di calcio per adulti, che era arrivato alla XVIIIª edizione, per dare più spazio all’esuberanza, l’entusiasmo e la genuinità dei giovanissimi, delle classi 2009/2010.

Il comunicato della società Pescarolese informa che l’iniziativa “1° Memorial Balzarini” è promossa con la collaborazione della Gioventù grigiorossa dell’U.S. Cremonese. Sedici le squadre partecipanti che dovranno essere costituite da 6 giocatori più portiere. L’orario d’inizio è previsto per le 19.45, ogni partita sarà disputata su due tempi da 10’ ciascuno. Il regolamento prevede cambi liberi e tutti i bambini dovranno disputare almeno un tempo, oltre a non ammettere prestiti.

Il torneo è stato suddiviso in 4 giornate così programmate:

  • Lunedì 3 Giugno: A – Pavonese, B – G.S. Pescarolo, C -Pieve 010, D – Ariete;
  • Martedì 4: A – O.S. Maria Gussola, B – Esperia, C – Manerbio, D – Castelverde;
  • Mercoledì 5: A – Pieve 010, B – Martelli, C -Torrazzo, D – U.S. Casalese;
  • Giovedì 6: A – R.Codogno, B – Leoncelli, C – Corona, D – PSG.

Nelle serate di lunedì 10 e martedì 11, si giocherà il per il 4° e 3° posto. La serata di mercoledì 12 è riservata ad un concentramento dei “Piccoli Amico” 2011/2012, mentre il torneo si concluderà con gli incontri per il 1° e 2° posto giovedì 13 e venerdì 14 giugno.

Con questo torneo si apre un nuovo ciclo e si chiude un lungo periodo che ha offerto agli appassionati di calcio interessanti serate, nell’afoso caldo estivo che comportava purtroppo anche qualche fastidiosa zanzara in più. Una scelta ormai inevitabile, in considerazione delle esperienze negative degli ultimi anni, con una presenza di pubblico sempre più ridotta.

“Tra l’altro” – dice il Presidente del G.S Pescarolo Tenca – “bisogna riconoscere che il passare degli anni si fa inevitabilmente sentire ed è sempre più difficile sopperire alla mancanza di ricambi, e di conseguenza non resta che limitare gli impegni a iniziative che diano almeno qualche soddisfazione”.

Tornando al calo di pubblico, questo è legato anche ai numerosi tornei presenti sul territorio e questo comporta per gli organizzatori grosse difficoltà a trovare squadre che garantiscano serietà e continuità nell’offrire al pubblico una buona qualità di gioco.

Siamo tutti d’accordo che lo sport deve essere divertimento, però sono pochi quelli che in pratica rispettano il principio e accettano di essere definite squadre materasso, di fronte a squadre fatte da giocatori di nome e qui per l’ennesima volta, entrano in ballo i dineer, i soldi, parola cruda, ma molto realistica.

Però, se alcuni anni fa era facile trovare sponsor disponibili a dar mano al portofoglio, oggi la cosa è più complessa e non sempre lo sponsor ne esce soddisfatto, di fronte a giocatori certamente di qualità, che non sempre riescono a mantener fede alla parola data, e allora ad un certo punto c’è anche lo sponsor che dice, adesso basta. Tutti questi vari fattori messi assieme, hanno peggiorato la situazione in generale, portando alla necessità di cambiare rotta e questo è ciò che ha fatto il G.S. Pescarolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *