Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Non sembra vero, ma il fatidico giorno per l’inaugurazione del monumento ai Caduti si sta avvicinando e di conseguenza, i volontari dell’ANCR di Pescarolo ed Uniti stanno facendo del loro meglio per realizzare ciò che da un paio d’anni, in più occasioni è stato proposto ai cittadini con la presentazione del modellino appositamente predisposto.

Una proposta alla quale si è arrivati attraverso un dibattito, sulle varie idee presentate, nell’ambito del consiglio dell’Associazione. E’ stato un impegno finanziario non da poco, così come lo è stato il lavoro svolto nella realizzazione dell’opera, con l’obiettivo di ridurre il più possibile il costo.

In merito, un grazie va soprattutto ai volontari che si sono resi disponibili nei vari momenti e ai soci, con i quali proprio in questi giorni si è chiusa la campagna tesseramento. A questo proposito, soddisfazione è stata espressa dal Presidente Malaggi, ritenendo questa una dimostrazione di fiducia nei nostri confronti dell’associazione per quanto sta facendo per difendere i valori che il tricolore rappresenta.

Come avevo già affermato in precedenti occasioni – precisa Malaggi – così va in porto il secondo obiettivo che ci eravamo prefissi alcuni anni fa, dopo una risposta e un doveroso riconoscimento al nostro ex compaesano Rosolino Masseroni. Ricordiamo che come in tantissimi paesi, la vittoria della prima guerra mondiale e l’entusiasmo che ne seguì lasciarono segni nelle comunità, ad esempio il caffè in piazza Garibaldi venne chiamato “Trento e Trieste”, oltre a realizzare in tantissimi comuni un monumento ai Caduti“.

A Pescarolo venne costruito in piazza Garibaldi, ma, non si sa esattamente quando e come, il monumento venne demolito, ne resta solo un ricordo in fotografie esposte presso il Centro Anziani e il ricordo dei Caduti venne trasferito, o meglio diciamo relegato, nel cimitero nuovo.

Con la nuova costruzione si ricorderanno i caduti di tutte le guerre e i caduti in Missione di pace. Il monumento sarà sempre visibile, per non dimenticare chi ha sacrificato la vita per darci la libertà e chi, nel nome della pace, oggi perde la vita in terre lontane.

Non abbiamo ancora disponibile il programma definitivo, ma possiamo assicurare che sarà una mattinata da ricordare. Per l’occasione avremo a Pescarolo la presenza di importanti autorità civili e militari, ai labari delle nostre associazioni locali si uniranno labari in rappresentanza di sezioni combattentistiche e d’arma provenienti dal territorio. Ai residenti nel comune si chiede la partecipazione e ai Pescarolesi l’esposizione del tricolore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *