Tempo di lettura: 2 minuti

Gattatico, Reggio Emilia. Sono sempre decine di migliaia le persone, soprattutto giovani, che invadono pacificamente il podere della casa dei Fratelli Cervi, ora museo, istituto e centro di cultura, per la festa della Liberazione del 25 Aprile.

Una festa che sancisce l’importanza del il ruolo di Casa Cervi come punto di riferimento per i temi e i valori dell’antifascismo, della legalità e della pace. Non solo dunque luogo di conoscenza e studio della Resistenza, ma anche punto di aggregazione per tutte le comunità e i cittadini che vivono il 25 aprile come una grande festa della democrazia antifascista.La Liberazione a Casa Cervi

Il 25 aprile a casa Cervi si respira il desiderio di stare insieme, i prati si riempiono di ragazzi, famiglie e tanta, tanta gente che si porta un plaid da casa per passare una giornata di festa, di musica, di riflessione sulla conquista della libertà con le testimonianze di coloro che ancora oggi lottano nel loro paese.

L’appuntamento nazionale per la Festa della Liberazione inizia mercoledì 24 aprile dalle ore 20 alle ore 23 Il Manifesto di Ventotene rivive nelle sale di Casa Cervi. Le voci dall’Europa che nasce dalla Resistenza con la lettura itinerante e integrale del Manifesto di Ventotene, considerato uno dei testi fondamentali per gli ideali dell’Unione Europea. dentro e fuori Casa Cervi. Animata da: Pierluigi Tedeschi (voce narrante) e illustrata da Paolo Papotti e Mirco Zanoni.La Liberazione a Casa Cervi

Giovedì 25 Aprile la festa a Casa Cervi Si parte alle 10, come ogni anno, fino al calar del sole, anche quest’anno con un ricco programma di eventi in continua evoluzione per l’edizione 2019 nel 74° della Liberazione.La festa di quest’anno sarà particolarmente dedicata alle storie, ai suoni e ai sapori dal mondo. Le Resistenze attraverso le memorie e le storie della nostra società multiculturale, con tanti protagonisti dall’Africa, dall’Ucraina, dallo Sri Lanka.

La Manifestazione si svolge in tutta l’area dell’Istituto Cervi, il vecchio podere della famiglia Cervi sito tra Campegine e Praticello, nel Comune di Gattatico. Coinvolge tutte le strutture della Casa Museo, aperta al pubblico ininterrottamente per l’occasione da mattina a sera e sede di mostre aperte ai visitatori per tutta la giornata.

Alle ore 12 sarà inaugurata la Biblioteca per Ragazzi di Casa Cervi, IL MAPPAMONDO, realizzata nel fienile della Casa Storica, e dedicata ai visitatori più piccoli e a tutti gli studenti che affollano il Museo Cervi. Dal Mappamondo sopra al trattore, al mappamondo tra i libri, le narrazioni dai quattro angoli della terra tra storia, letteratura, valori condivisi e universali.

Insieme alle associazioni, istituzioni e sostenitori c’è l’insostituibile contributo del volontariato, senza le quali il grande sforzo del 25 aprile non sarebbe possibile: sono più di 20 le organizzazioni territoriali coinvolte a vario titolo nel grande sforzo operativo che renderà possibile, anche quest’anno, una delle più importanti manifestazioni della Liberazione in Italia.

Il programma

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *