Tempo di lettura: 1 minuto

Legnago (Verona)- Un progetto unico nel suo genere: lo scorso maggio 140 ragazzi hanno messo in scena un’opera lirica, Il Barbiere di Siviglia di Rossini. L’iniziativa si è concretizzata nel bellissim Teatro Salieri, gli alunni non hanno trascurato nulla: scenografie, luci, orchestra, cantanti, comportandosi da veri artisti del palcoscenico.

Come è stato possibile tutto questo? Grazie alla tenacia di alcuni insegnanti che sono riusciti a coinvolgere le classi quinte dei vari plessi dell’istituto comprensivo di Legnago,le classi prime della scuola secondaria di 1° grado Frattini-Barbieri, nonchè l’orchestra dell’indirizzo musicale con le classi seconde e terze.

La concertazione dell’opera è stata effettuata da uno degli insegnanti promotori dell’iniziativa, Massimo Santaniello, la regia è stata curata da Agostino Taboga, le coreografie da Alessia Ballottin di Progetto Danza e le luci da Giancarlo Dalla Guida.

L’opera Il Barbiere di Siviglia, un’iniziativa mai realizzata nel Veneto e a livello nazionale, è stata messa in scena grazie al contributo di Cassa Padana Bcc.

Il dirigente scolastico Gabriele Bernardiniello, nel suo intervento di presentazione della serata, ha voluto spiegare la nascita e la creazione di questo progetto, specificando che “la realizzazione di un simile spettacolo ha richiesto la tenacia e il duro lavoro di molte persone, in particolare i docenti dell’indirizzo, guidati dal loro coordinatore. Un ringraziamento particolare va rivolto agli sponsor, in particolare a Cassa Padana, che ha dato fiducia alla scuola e l’ha sostenuta in questa sfida grazie alla quale è stata data una significativa lezione di vita agli alunni dell’istituto”.

CONDIVIDI
Barbara Ponzoni
Barbara Ponzoni, laureata in lettere moderne. Scrive da sempre, per lavoro e per diletto. Attualmente è nella redazione di Popolis.it, Popolis rivista e VivereCremona.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *