Parma – Confrontarsi con la storia è la sfida più affascinante della musica d’oggi. Nasce proprio dal dialogo tra la musica da camera e le liriche vocali da camera di Beethoven e quelle contemporanee, il concerto “Omaggio a Beethoven” che si terrà martedì 4 febbraio alle 20.30 nell’Auditorium del Carmine.

Protagoniste dell’evento saranno le classi di Musica vocale da camera di Reiko Sanada e di Musica da camera di Leonardo Bartali del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, che interpreteranno musiche di Ludwig van Beethoven, John Cage, Emilio Ghezzi, Luigi Abbate. In scena Kyoko Hattori (soprano), Fumi Nakanishi (mezzo soprano), Alessandro Vannucci (tenore), Valentina Bernardi (flauto), Marcella Cambianca (clarinetto), Cristina Cazac (violino), Bihan Wang (viola), Caterina Ferrari (violoncello), Agatha Bocedi (arpa), Marta Ceretta, Liu Jiaoyang, Riccardo Lazzari (pianoforte), Giulia Bruschi (voce), Tommaso Salvadori, Samuele Galvanin, Lorenzo Bertacchini (percussioni).

L’appuntamento fa parte del calendario “I Concerti del Boito”, stagione concertistica inserita nella programmazione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 e organizzata dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, in collaborazione con il Comune di Parma – Settore Casa della Musica, l’Università di Parma e la Pastorale Universitaria di Parma.