Torre Pallavicina, Bergamo. Dare una nuova vita alle cose, riuso che ci esorta ad esercitare la creatività, e si possono ottenere delle creazioni meravigliose, senza necessariamente aver bisogno di comprare nuovi materiali.

È alla base del laboratorio, dal titolo “Il bosco creativo”, proposto da Tracce Sotto il Cielo e a cura di Livio Pagliari, in programma domenica 18 ottobre presso la casa del parco Oglio Nord, al Molino da Basso in via Madonna di Loreto a Torre Pallavicina, Bergamo.

Al laboratorio creativo si useranno materiali recuperati in natura, materiali all’apparenza “poveri” che hanno invece una storia da raccontare. Cortecce, pigne, galle, radici, semi etc. prederanno vita con la creatività e la fantasia dei partecipanti, sotto la guida esperta di Livio.

Il laboratorio è rivolto ai ragazzi da 6 a 90 anni! La durata e di circa due ore e il costo è di 20 euro comprensivo di materiali e attrezzature necessarie. Il laboratorio si effettuerà con un minimo di 5 iscritti, le iscrizioni devono pervenire entro venerdì 16 ottobre a: Livio Pagliari tel. 3394181670 e-mail Skinwalker.lp@libero.it

C’è un valore aggiunte alla proposta del bosco creativo e nel “dare nuova vita alle cose”, l’importanza di educare al rispetto dell’ambiente e all’utilizzo e  riutilizzo di materiali, che potrebbero sembrare scarti o rifiuti, con un po’ di creatività i materiali che sarebbero normalmente destinati ad essere gettati via, possono in realtà diventare oggetti utili ed artistici.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.