All’associazione il Gomitolo rosa, le cui volontarie vanno a lavorare a maglia negli ospedali assieme ai pazienti (un bellissimo modo per vincere l’ansia e contribuire al benessere di chi è colpito dalla malattia) sono stati offerti oltre 300 caffè e qualche colazione completa.

Suor Ofelia, che in Madagascar aiuta le ragazze senza famiglia e poverissime, ha per ora nel pacchetto 430 caffè.

Pochi di più di quelli offerti all’associazione Soccorso Clown che al Policlinico Umberto 1 di Roma regala qualche momento di allegria ai piccoli ricoverati.

Sono solo tre delle numerose associazioni aiutate da un progetto di crowdfunding particolare che non a caso si chiama 1 caffè.

L'attore Luca Argentero è fra i fondatori de 1 Caffè
L’attore Luca Argentero è fra i fondatori de 1 Caffè

Offrire 1 caffè è un gesto comune, naturale, un’occasione d’incontro che ogni giorno fa conoscere persone, concludere affari, risolvere problemi… fa nascere un amore, alcune volte.

Fa succedere tantissime cose, quasi per caso. Grazie a questa iniziativa il tuo caffè, unito a quello di tante altre persone, può contribuire a far succedere qualcosa di buono. Ad aiutare davvero il mondo a essere migliore.

La piattaforma nasce e opera come strumento d’informazione, promozione e raccolta fondi a favore di coloro che agiscono in campo sociale, assistenziale e culturale. L’obiettivo è sostenere e piccole associazioni no-profit attraverso piccole donazioni quotidiane.

Fra i fondatori di 1 Caffè c’è un volto noto agli italiani: l’attore Luca Argentero. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome