Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Ancora una volta la tecnica moderna è stata di grande aiuto, dando la possibilità di un alternativa per superare le restrizioni conseguenti alla pandemia Covid. In questo mdo anche la sezione A.V.I.S. di Pescarolo ed Uniti ha potuto procedere negli adempimenti statutari e indire la convocazione del Consiglio a distanza.

L’appuntamento in videoconferenza, con riferimento la sede di via Ruggeri, si è tenuto nella serata di venerdì 12 marzo, tra i partecipanti  anche il Presidente Dottor Bodini Umberto.

All’ordine del giorno, oltre alla chiusura dell’anno 2020, c’era anche da decidere la convocazione dell’annuale Assemblea con la quale si provvederà anche al rinnovo del consiglio. In merito al primo argomento la relazione fatta dal V.Presidente Mariani Claudio è stata ampia e dettagliata, supportata con documentazione fotografica, su quanto s’è fatto nell’annata appena chiusa, nonostante le difficoltà causate dal covid.

In tema di solidarietà sono stati erogati contributi, anche con iniziative varie, a favore dell’Unicef, dell’Amo e degli Amici di Roberto Telli. Tra gli interventi promozionali, l’iniziativa con i plessi scolastici delle scuole primarie di Grontardo e Pescarolo. In merito, ha precisato Mariani, non è stata facile cambiare, causa covid, l’ormai tradizionale borsa di studio, con un’altra iniziativa che, in accordo con i rispettivi insegnanti, ha portato al coinvolgimento dei bambini in momenti legati al Natale, trasformando gli stanziamenti delle borse di studio (300 euro ciascuno) con l’acquisto di materiale didattico per la scuola di Pescarolo e strumenti musicali per quella di Grontardo.

Purtroppo dopo la partecipazione con il proprio gazebo alle due domeniche del carnevale, l’Avis ha dovuto rinunciare alle iniziative per la vendita delle pigotte e della tradizionale pesca per la ricorrenza del Patrono. Inevitabile il calo anche nelle donazioni, il covid fa paura e, ha precisato Mariani in risposta al Presidente Bodini, paura che persiste ancora oggi e confermata anche da alcuni donatori. Abbiamo avuto 247 donazioni di sangue e 185 di plasma, oltre a quattro donazioni iperimmune.

Impegnativa ma ottima la collaborazione con la Direzione provinciale per adeguarci ai nuovi sistemi informativi. La situazione finanziaria è buona e anche quest’ anno ci ha consentito di mettere ulteriori somme a disposizione della festa sociale. In sede è stato installato un apposito tabellone informativo, grazie anche ai famigliari che hanno contribuito nel ricordo dell’ex Segretario Luigi Araldi. Lo stesso tabellone dovrebbe essere  installato anche all’esterno, in sostituzione dell’attuale bacheca.

La seconda parte del consiglio, relativa alla convocazione dell’assemblea entro il 18 aprile, è stata quella più dibattuta nel tentativo di trovare la forma migliore per un maggiore coinvolgimento di persone disponibili a candidarsi nella gestione dell’Associazione per gli anni 2021/25.

Il dibattito si è chiuso con la proposta di inviare una nota di invito a tutti gli associati, anche per dare la loro disponibilità per la candidatura al nuovo organismo che si andrà ad eleggere, entro un termine prestabilito. Scaduto tale termine, sarà poi l’attuale consiglio a predisporre una nota di candidati da sottoporre al voto degli associati.