Cremona. È stato per sei anni un “progetto sociale” di rilevanza internazionale il Torneo Internazionale Future Maschile e Femminile di Tennis in Carrozzina, prima ancora di una manifestazione sportiva. Un dimostrazione per sensibilizzare le istituzioni, la società civile e le nuove generazioni sul tema della disabilità, : un progetto sociale” voluto dalla Canottieri Baldesio e sostenuto dal Rotary Distretto 2050 e dalla Commissione “Disabilità nello sport e nella scuola” del Panathlon International Area 2 Lombardia.

la squadra di tennis in carrozzina della Canottieri Baldesio

È di questi giorni la decisione annunciata a malincuore dagli organizzatori di annullare la 7ª edizione:

La situazione di incertezza, rischio sanitario e le conseguenti restrizioni a causa dell’epidemia dovuta al covid-19, hanno costretto la Canottieri Baldesio di Cremona – annunciano gli organizzatori Alceste Bartoletti e Roberto Bodini – ad analizzare realisticamente la situazione, maturando a malincuore la decisione di annullare l’organizzazione del Torneo Internazionale di Tennis in Carrozzina maschile e femminile “Città di Cremona”. Il Torneo, che avrebbe dovuto essere disputato nel mese di settembre, avrebbe spento la settima candelina.Il ringraziamento va alle Istituzioni, agli Enti, alle Associazioni, ai media e a tutte le realtà che lo hanno sostenuto in questi anni, sia con la loro vicinanza che economicamente, con l’augurio di trovarle ancora al fianco della Canottieri Baldesio per l’edizione del prossimo anno, la cui organizzazione è già stata richiesta alla Federazione Internazionale Tennis (2-5 settembre 2021).

Vista l’impossibilità ad organizzare la settima edizione del Torneo, nel weekend del 12 e 13 settembre, sempre presso la Canottieri Baldesio, si svolgerà un torneo ad inviti, esteso a 16 giocatori: 6 della squadra della canottieri rivierasca, 2 della “squadra satellite” del tennis club “Al Tennis” di Crema, col quale è in atto una stretta collaborazione ed 8 provenienti da città limitrofe: Brescia, Bergamo, Rho e Torino.

Tra i giocatori di casa, farà il suo esordio anche Luciano Grande, tennista romano di lungo corso che da quest’anno indossa i colori della Canottieri Baldesio. In questo modo, non potendo organizzare quest’anno il torneo “Città di Cremona” a respiro internazionale, si cercherà di mantenerne vivo il ricordo, con un torneo che ne mantenga inalterati i valori, lo spirito e la carica agonistica.

Il Torneo ha comunque, anche in momenti di grande difficoltà come questi, il sostegno economico di alcune realtà cremonesi, e non solo, e di diversi Rotary Club del Distretto 2050, che ha concesso, unitamente al Panathlon Club Cremona, il suo patrocinio. Anche quest’anno, come da tradizione, i giocatori e i volontari indosseranno la maglietta ufficiale del Torneo, offerta da PMG Italia: di colore verde, come la speranza e la voglia di ripresa, non limitata ovviamente alle sole attività sportive.-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome