Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Per l’ultimo week end prima di Natale, al primo posto mettiamo sicuramente gli impegni calcistici in programma nel pomeriggio di domenica 22. Dopo la sospensione del campionato Juniores e successivamente anche dell’incontro del calcio minore, rimane quindi l’impegnativa trasferta che la prima squadra dovrà affrontare a Castelverde con il recupero della partita con la squadra, allora come oggi, prima in classifica.

Tornando da Castelverde due gli appuntamenti ai quali non intendiamo mancare avendo a cuore tutti quei tasselli che fanno parte essenziale di una comunità nel suo complesso. Uno di questi tasselli è l’Oratorio sul quale oggi la comunità è chiamata a condividere un’importante scelta.

Facciamo una breve premessa per ricordare il 2014 quando con l’arrivo dei nuovi Parroci fu con grande entusiasmo che il volontariato riuscì a rimettere in moto il funzionamento dell’Oratorio, addirittura si parlava della riapertura del teatro, ma obiettivo primario fu ridare vita anche al funzionamento del bar, o meglio un punto di riferimento per dare uno spazio ai giovani.

Così, precisa Don Thomas, responsabile degli Oratori dell’unità Pastorale Cafarnao, nel rispetto dei regolamenti del tempo fu necessaria l’adesione all’Associazione “NOI” perchè l’ Oratorio potesse fruire di agevolazioni fiscali, arrivando ad avere anche oltre 200 soci, regolarmente tesserati. A gestire il tutto un consiglio con Presidente Don Thomas coadiuvato da Greta Carubelli(segretaria) e Ferrari Claudia (tesoriere) ne facevano inoltre parte, Anselmi Dario (Vice Presidente), Anselmi Cristina, Federica Serventi, Marita Ruggeri, Achille Dilda,Vanni Fiora e Michela Corini.

In rispondenza alle nuove normative riguardanti il riordino del terzo settore, il consiglio propone all’Assemblea lo scioglimento del “NOI” di Pescarolo e Pieve Terzagni . A questo punto per ridare spazio ai nostri giovani e conservare ugualmente l’apertura di questo importante punto di riferimento, quindi a parte le chiacchiere, se vogliamo garantire questa continuità bisogna anzitutto che ci siano volontari disponibili a garantirne il funzionamento, in secondo luogo resta da stabilire come procedere nel rispetto della nuova normativa” Don Thomas a chiusura di un periodo, esprime a nome dei Parroci dell’unità Pastorale, un grazie unitamente a Tanti Auguri per la collaborazione che i volontari in questi anni hanno messo a disposizione, nel portare avanti l’attività educativa e aggregativa nel rispetto dei principi di Don Bosco al quale l’Oratorio è intitolato.

Il secondo appuntamento, alle 18 in sala Camozzi, e che certamente caratterizza, con “la giornata dell’orgoglio Pescarolese” la gestione dell’Amministrazione Comunale da parte della maggioranza guidata da Graziano Cominetti. L’iniziativa in collaborazione, con la sezione avis di Pescarolo ed Uniti, prevede la consegna: dell’attestato di nascita, per i nati nel 2019. Della Costituzione ai neo diciottenni, unitamente all’invito ad iscriversi all’avis e attestati di riconoscimento ad alunni meritevoli delle scuole Medie e Superiori. Due momenti importanti che speriamo responsabilmente ottengano una buona partecipazione, sia per il futuro del nostro Oratorio, dove tutti siamo cresciuti, sia per un benvenuto ai nuovi arrivati, che per riconoscere il merito di quelli che saranno il futuro della nostra comunità, ai quali da ora, facciamo i nostri migliori auguri.