Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Ancora una volta, sia la scuola dell’infanzia di Pieve Terzagni che la scuola Primaria di Pescarolo, hanno dimostrato la loro vicinanza agli importanti momenti della nostra storia, ricordati insieme all’A.N.C.R. locale.

Così, dopo la Giornata della Memoria, grazie alla fattiva collaborazione degli insegnanti, gli alunni sono stati coinvolti nell’impegno di non dimenticare con il “Giorno del Ricordo”. La scuola materna ha realizzato un insieme di 11 quadretti che rappresentano i bambini che si divertono tutti assieme. L’obiettivo era quello di ricordare che qualcuno non ha rispettato l’umanità.

Ai bambini è stato spiegato che nella nostra Costituzione ci sono diritti e doveri, evidenziando tra questi il diritto alla vita e nessuno, anche se diverso, ha il permesso di violarla.  Per la scuola primaria di Pescarolo il responsabile, maestro Regonini Alberto, ha voluto ringraziare l’A.N.C.R. nella persona della Vicepresidente Vacchelli Laura per aver fornito alla scuola gli elementi sui quali lavorare.

Due i disegni realizzati dalle classi quarta e quinta della scuola primaria che rappresentano due foibe, una completata dalla scritta: “può esserci futuro solo se non dimentichiamo e non sottovalutiamo il passato”, con la fenditura nel terreno che sul fondo si trasforma in tante gocce di sangue;  l’altra che ricorda il dramma con alcune parole nella parte iniziale che sintetizzano in modo molto crudo, il dramma del momento.

Un ringraziamento e complimenti al corpo docente delle due scuole, alla sezione A.N.C.R per la costante partecipazione alle iniziative, con un un’ importante opera di sensibilizzazione rivolta verso i bambini.