Tempo di lettura: 4 minuti

Con un titolo appositamente provocatorio e stimolante: “Musei in Contes[x]t: raccontare l’indicibile nei musei” torna 20 e 21 maggio la Festa dei Musei e  nella nottata del 20 maggio si svolge la tredicesima edizione della Notte Europea dei Musei con apertura serale e notturna straordinaria.

Il titolo e il logo della manifestazione prevedono una provocatoria sovrapposizione semantica delle parole contest, con il significato di “competizione/confronto”, inteso come partecipazione e coinvolgimento dei “pubblici” all’iniziativa o, ancora, come “conflitto/disputa”, che il Patrimonio “indicibile” rappresenta e genera, e context, nell’accezione di “contesto”. Questo è un concetto intorno al quale ruota o dovrebbe sempre ruotare criticamente qualunque esperienza museale che possa ritenersi tale, in virtù della capacità di rappresentare e descrivere compiutamente attraverso una dialettica critica tra contenitore e contenuto realtà storiche, sociali e artistiche spesso complesse e articolate.

Moltissime città, borghi o luoghi dove esista una parte del meraviglioso patrimonio del Bel Paese aderiscono all’iniziativa. Il museo diventa così soggetto attivo e dinamico nella società contemporanea, promotore di conoscenza reciproca, di dialogo tra le culture e le comunità, ma anche luogo di piacevole intrattenimento.

Ecco alcune proposte delle tante in programma nei nostri territori:

A Cremona L’appuntamento vedrà un’anteprima il 19 maggio, ore 21,  al Museo Archeologico  con l’Ensemble Voz Latina. Giornata clou il 20, dalle ore 21 al Museo Civico Ala Ponzone una serie di appuntamenti musicali e in sala San Domenico si terranno dimostrazioni pratiche di stampa al torchio calcografico, ispirata a “L’Orfeo” di Claudio Monteverdi, realizzata in occasione del 450° anniversario della nascita del grande compositore e musicista cremonese. Da segnare la visita all’opera di Caravaggio “San Francesco in meditazione” conservata alla Pinacoteca del Museo Civico Ala Ponzone di scoprila grazie alle guide di Crart – Cremona Arte e Turismo e alla realtà aumentata di Art-glass. Un’esperienza da non perdere!

Per l’occasione sono previste tre visite guidate, alle ore 21,30, ore 22,30 e ore 23,30, con ritrovo presso la biglietteria del Museo. Partecipanti per visita max 15 persone. Non è previsto alcun biglietto perchè anche il Museo Civico di Cremona osserva l’ingresso gratuito alle collezioni come gran parte dei musei europei aderenti.

A Crema un’apertura straordinaria del Museo civico, dalle ore 20,30 alle ore 23.30, animata da una serie di appuntamenti e attività rivolte sia ai grandi che ai piccini e inoltre sarà possibile visitare la Casa cremasca e la sala Pietro da Cemmo, ex refettorio del convento agostiniano.

A Brescia aperture straordinarie dei musei della città e uno spettacolo pirotecnico per festeggiare la 90a edizione della Mille Miglia storica al castello alle ore 24. Dalle 14,30 di domenica in viale Venezia previsto l’arrivo delle automobili storiche della famosa corsa.

A Reggio Emilia  con “vietato ai minori” si aprono le sale con storie controverse per raccontare “l’indicibile nei musei” che i Musei Civici accolgono per la Notte Europea, proponendo un ingresso “vietato ai minori”: i grandi temi dell’amore, della sessualità e del corpo rivivono tra testimonianze museali, spunti letterari e libere interpretazioni. Ingresso libero dai 14 ai 99 anni.

A Ferrara il castello Estense sarà aperto ad ingresso gratuito dalle ore 19.30 alle 23.30. Molte le iniziative organizzate per grandi e piccoli per una serata davvero speciale: concerti a cura del Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara, visite guidate al museo e all’esposizione “L’arte per l’arte. Da Previati a Mentessi, da Boldini a De Pisis”, visite didattiche per famiglie ed escursioni in barca. Un evento da non perdere per vivere il Castello nel fascino di una sera di maggio.Palazzo Te - Camera di Amore e Psiche - Giulio Romano

A Verona dalla 19 all’1 di notte partecipano: il museo di Storia Naturale, il museo degli Affraschi Cavalcaselle alla tomba di Giulietta e la Biblioteca Civica.

A Rovigo il museo dei Grandi Fiumi propone l’evento “Non Ti Azzardare! Dal gioco d’azzardo nell’antichità all’odierna dipendenza da gioco” alle oOre 11.00 presso Sala Flumina, intervento della dott.ssa Silvia Mosca, educatore museale per la Società Aqua S.r.l., che parlerà della nascita e diffusione del gioco d’azzardo nell’antichità. Seguirà l’intervento di un professionista del Ser.D. di Rovigo per introdurre il tema delle psicopatologie legate al gioco.

A Parma rimarrano aperti sino a ora tarda la Pinacoteca Stuard, il Castello dei Burattini, Palazzetto Eucherio Sanvitale, il Museo dell’Opera e Casa del Suono e Casa Natale Arturo Toscanini. Inoltre da segnalare a Castell’Arquato la visita della Rocca Viscontea e al borgo medioevale illuminato, alle ore 21.00 e alle ore 22.00.

Sono solo alcune delle tante iniziative in programma con cui Il 20 e 21 maggio il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo celebra la seconda edizione della Festa dei Musei e soprattutto il grande patrimonio artistico celato nei tanti musei d’Italia.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *