Tempo di lettura: 2 minuti

Verona – Compie 489 anni, ma è sempre più vivace ed energico. È il Bacanal del Gnoco, che anche quest’anno torna con un programma ricco di eventi. E i colpi di scena non mancheranno perché le sorprese saranno svelate settimana dopo settimana.

La partenza è stata il 4 febbraio con l’apertura della mostra fotografica all’interno della chiesa sconsacrata di piazza San Zeno con tutte le foto di tutti i Papà del Gnoco dal 1923 ad oggi. Insieme, i bozzetti dei carri di quest’anno.

Fino a venerdì 22 febbraio il pullman del carnevale, rinnovato nel suo look, gira tutti i mercati rionali, offrendo gnocchi ai passanti e ricordando le iniziative del Bacanal.

L’atmosfera inizia a scaldarsi giovedì 28 febbraio con l’apertura del Villaggio del Carnevale a San Zeno. Per quattro giorni, stand gastronomici a chilometri zero, mercatini a tema, concerti e performance musicali, ma anche concorso delle maschere, teatro per bambini, giocoleria e aperitivi musicali, animano fino a domenica 3 marzo le piazze San Zeno, Pozza e Corrubio.

L’evento più atteso è ovviamente la sfilata del “venardì gnocolar”, che si tiene il 1° marzo. La giornata più colorata dell’anno, parte la mattina con le maschere prima in prefettura e poi in municipio. Dalle ore 11 gnocchi per tutti in piazza Bra e alle 13.45 partenza della storica sfilata. Numerosi anche quest’anno i carri e i gruppi che per tutto il pomeriggio animano le vie del centro storico, da corso Porta Nuova a San Zeno.

A chiudere, ma solo ufficialmente, le celebrazioni carnevalesche del Bacanal è anche quest’anno il gran ballo in maschera in Gran Guardia, che si svolge martedì 5 marzo, a partire dalle ore 19.30.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *