Tempo di lettura: 2 minuti

Vescovato (Cremona) – Si è chiuso con una bella serata a Vescovato, presso l’Oratorio “ La Rocca” (dedicato a San Luigi Gonzaga), il Grest 2018 organizzato dall’Unità Parrocchiale Cafarnao. Un’iniziativa, che ha visto in prima persona l’impegno di Don Thomas, per ben 4 settimane, contornato da una validissima serie di collaboratori coordinati dall’educatrice professionale Anna.

Dopo il “Detto Fatto” grest 2017, quest’anno si è passati “All’opera mettendo in atto la creazione, con l’uomo che dovrebbe guardare e agire secondo il disegno del Signore e rappresentando, attraverso una figura per settimana, lo scienziato, l’artigiano, il mercante, l’artista.

E’ stato un periodo molto intenso e coinvolgente, essendo i partecipanti tra i 130 e i 170 impegnati, oltre che con attività in Rocca, in uscite esterne, tra le quali le gite a Le Vele e a Bergamo, ed escursioni sul territorio all’Oratorio di Pescarolo, presso il Mosaico di Pieve Terzagni, a Cremona per la salita al torrazzo e al camposcuola per le olimpiadi, a San Giovanni in Croce per la zona 4 della Diocesi di Cremona.

In merito, nel suo intervento di presentazione della serata, don Thomas ha espresso ringraziamenti alla Federazione Oratori, alle sezioni AUSER di Pescarolo e Vescovato, per la collaborazione data rispettivamente per il trasporto e il servizio mensa, così pure alle Amministrazioni dei due comuni per la disponibilità degli scuolabus, con un grazie particolare agli autisti Nicola e Andrea, all’Associazione il “Mosaico” per avere ospitato i bambini a Pieve Terzagni nella giornata di giovedì 28 giugno, a tutti gli animatori e volontari che nei vari modi si sono impegnati per la riuscita di questa bella attività estiva.

La serata conclusiva ha avuto un importante riferimento nei due bravissimi presentatori, Luca e Marta e agli addetti alle luci e ai suoni, Federico Parizzi e l’aiuto Marco Zaffino. Si è poi svolto una delle tante giornate tipo del grest, dal momento della preghiera, ai giochi, il Musichiere, il salto della corda, il percorso a occhi bendati, con il coinvolgimento dei genitori, canti e balli interpretati prima dai bambini delle scuole elementari e successivamente da quelli delle Medie fino alla consegna di medaglie agli animatori giustificate da simpatiche motivazioni.

La serata si è poi conclusa con la nomina della squadra dei rossi vincitrice del grest 2018 tra canti, urla di gioia dei bambini e lancio di coriandoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *