Tempo di lettura: 2 minuti

Bergamo – Un appuntamento speciale che vede il coinvolgimento della Fondazione Achille Castiglioni nella ricorrenza del centenario dalla nascita del grande architetto e designer.

In occasione quindi di I Maestri del Paesaggio, IL LEGNO dalla Natura alle Cose porta a Bergamo la mostra 100×100 Achille, un progetto ideato dalla Fondazione Achille Castiglioni per festeggiare la ricorrenza del compleanno di Achille, il 16 febbraio scorso. Una mostra nata da un invito rivolto ad oltre 100 tra i più importanti designer del mondo a fare un regalo ad Achille: un oggetto anonimo.

L’intera collezione 100×100 Achille (esposta fino a fine luglio in Fondazione Achille Castiglioni, Milano) più alcuni prodotti disegnati da Castiglioni, abbinati all’oggetto da cui si è colta l’ispirazione, diventa il processo ideativo di “IL LEGNO dalla natura alle cose_La straordinaria quotidianità del legno” ma si arricchisce ulteriormente.

Tutte le 41 aziende de IL LEGNO dalla Natura alle Cose, esporranno ciascuno il proprio progetto, oggetto o meccanismo – ovviamente in legno – che fa parte della propria “quotidianità” produttiva, ma allo stesso tempo geniale per soluzione, per processo realizzativo o per uso. Il piacere della scoperta in oggetti che tocchiamo e viviamo tutti i giorni.

Anche le 41 aziende, tutte specializzate nella lavorazione del legno portano quindi il proprio oggetto anonimo, come quelli che Castiglioni ha cercato e collezionato per tutta la vita, scegliendoli più per come funzionano, che per la firma del loro autore.

Oltre alla mostra, una sezione scientifica, di approfondimento didattico, per capirne le numerose peculiarità, realizzata in collaborazione con ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura ed alle Foreste).

IL LEGNO dalla natura alle cose_La straordinaria quotidianità del legno” è la conclusione di un racconto iniziato a maggio con 100 Achille Castiglioni playing with design and wood sempre su concept di Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari, che avevano voluto affrontare uno dei lati caratterizzanti della personalità di Achille Castiglioni: il gioco.

Una attività che ha incluso un’installazione site specific a Bergamo Bassa e la produzione di un puzzle che riporta la sagoma stilizzata di Achille Castiglioni e 10 pezzi iconici disegnati dal Maestro, ad enfatizzare lo stretto legame materiali/architetto per una nuova idea per dare inedita percezione degli oggetti e al materiale legno.

Il puzzle insieme alle “Ovoteche” – che quest’anno si arricchiscono nella terza serie di legni Americani – saranno in vendita alla mostra “IL LEGNO dalla Natura alle Cose _ La straordinaria quotidianità del legno” presso il palazzo della Ragione in Piazza Vecchia di Città Alta, in occasione dell’evento I Maestri del Paesaggio.

Promuovere la cultura e l’uso del legno come materia rinnovabile ed ecosostenibile, valorizzando il territorio e le sue eccellenze produttive, un principio ripreso nelle semplici scelte quotidiane, nelle modalità produttive e nelle riflessioni progettuali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *