Tempo di lettura: 5 minuti

Ferrara – La Festa del Libro Ebraico in Italia, giunta alla sua settima edizione, torna ad animare la città di Ferrara.

Il 3 e 4 settembre la città estense accoglierà la Festa e le numerose iniziative in programma: dibattiti, incontri, laboratori per ragazzi, concerti e spettacoli.

A tutti coloro che si recheranno a Ferrara saranno offerte occasioni speciali: il piacere di dialogare con importanti autori di opere e testimonianza ebraica, di accedere alla libreria di testi di argomento ebraico, l’opportunità di degustare specialità di ispirazione ebraico-ferrarese, la possibilità di farsi guidare alla scoperta della Ferrara Ebraica.

Anima dell’iniziativa il Museo nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS) istituito a Ferrara nel 2003, un luogo che riconosce e valorizza la eccezionale continuità della più che bimillenaria presenza ebraica nella Penisola.

Gli ebrei rappresentano infatti un riferimento indispensabile per comprendere la storia e la civiltà italiane. Straordinario è stato l’apporto culturale arrecato dagli ebrei italiani tanto all’ebraismo nel suo insieme, quanto alla civiltà del nostro Paese.

Nel corso dei secoli essi hanno contribuito a instaurare numerosi rapporti tra l’Italia, l’Europa e le altre sponde del Mediterraneo.

Alla minoranza ebraica va perciò ascritta una preziosa funzione di collegamento tra culture e civiltà. Infine, vanno presi in considerazione i modi in cui, dall’esterno, si è guardato agli ebrei. In questo campo ci furono e ci sono scambi fecondi; tuttavia è anche attestata la presenza di un’ostilità di lunga durata sfociata negli avvenimenti estremi posti al centro del Novecento.

cover-paginaweb-525x500_Fotor
Programma

SABATO 3
-ore 21.00 / Giardino di Palazzo Roverella (in caso di maltempo Salone d’Onore Palazzo Roverella)
INAUGURAZIONE DELLA FESTA DEL LIBRO EBRAICO A FERRARA

Saluto delle autorità
-ore 21.30 / Giardino di Palazzo Roverella (in caso di maltempo Sala Estense)
CONCERTO AVISHAI COHEN QUARTET
Avishai Cohen (Tromba), Yonathan Avishai (Pianoforte), Barak Mori (Basso), Ziv Ravitz (Batteria)
In collaborazione con Jazz Club Ferrara

-ore 21.30 / MEIS (Via Piangipane 81)
MOSTRA TORAH FONTE DI VITA La collezione del Museo della Comunità Ebraica di Ferrara

-ore 21.30 / Bookshop MEIS (Via Piangipane 81)
OMAGGIO A GIORGIO BASSANI, Biblioteca itinerante di letteratura In collaborazione con Ferrara Off

-ore 22.00 / Cantiere MEIS (Via Rampari di S. Paolo)
APERTO ANCHE DI NOTTE: VISITA GUIDATA AL CANTIERE DEL MEIS
a cura del Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’Emilia Romagna e della Fondazione MEIS

-ore 23.00 / MEIS (Via Piangipane 81)
DAL CANTIERE ALLA MOSTRA
La visita si conclude all’esposizione “Torah fonte di vita”

DOMENICA 4
-ore 9.00 / MEIS (Via Piangipane 81)
MOSTRA TORAH FONTE DI VITA La collezione del Museo della Comunità Ebraica di Ferrara
Apertura 9.00 – 19.00: MEIS (Via Piangipane 81) Per informazioni e prenotazioni visite guidate: tel: 0532 912039; email: meis@coopculture.it

-ore 9.30 / Giardino di Palazzo Roverella (in caso di maltempo Sala d’Onore Palazzo Roverella)
STAMPATORI EBREI A FERRARA
Dialogo tra il Rabbino Capo di Ferrara Luciano Caro e il Direttore di Pagine Ebraiche Guido Vitale
In collaborazione con la Comunità Ebraica di Ferrara

-ore 10.00 / Cantiere MEIS (Via Rampari di S. Paolo)
APERTO ANCHE DI DOMENICA: VISITA GUIDATA AL CANTIERE DEL MEIS
a cura del Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’Emilia Romagna e della Fondazione MEIS

-ore 10.30 / Giardino di Palazzo Roverella (in caso di maltempo Sala d’Onore Palazzo Roverella)
LA PARTECIPAZIONE DEGLI EBREI ITALIANI ALLA PRIMA GUERRA MONDIALE
Tavola rotonda
Con Alberto Cavaglion (Università di Firenze), Carlotta Ferrara degli Uberti (University College London), Gadi Luzzatto Voghera (Centro Documentazione Ebraica Contemporanea – CDEC)
Coordina Anna Quarzi (Istituto Storia Contemporanea di Ferrara – ISCO)
Conclusioni degli studenti Liceo Scientifico “Roiti” di Ferrara
In collaborazione con l’ISCO di Ferrara

-ore 12.00 / Giardino di Palazzo Roverella (in caso di maltempo Sala d’Onore Palazzo Roverella)
IL TALMUD TORNA ITALIANO
Presentazione primo volume: trattato Rosh Hashanà
Con Clelia Piperno (Direttore del Progetto Talmud), Rav Gianfranco Di Segni (Coordinatore traduzione), Shulim Vogelmann (La Giuntina)
Modera Simonetta Della Seta (Direttore MEIS)

-ore 12.00 / Bookshop MEIS (Via Piangipane 81)
OMAGGIO A GIORGIO BASSANI Biblioteca itinerante di letteratura
In collaborazione con Ferrara Off

-dalle ore 13.30 / Giardino di Palazzo Roverella
SAPORI EBRAICI

-ore 15.00 / Giardino di Palazzo Roverella (in caso di maltempo Salone d’Onore Palazzo Roverella)
PREMIO PARDES DI CULTURA EBRAICA
Introduce Dario Disegni, Presidente Fondazione MEIS
Premiati: Riccardo Calimani Scrittore – Premio per la saggistica; Ernesto Ferrero Scrittore, già Direttore del Salone Internazionale del Libro, Presidente del Centro Internazionale di Studi Primo Levi – Premio alla carriera; Emilio Jona Scrittore – Premio per la letteratura; Alberto Sinigaglia Presidente Ordine dei Giornalisti del Piemonte e Valle d’Aosta, traccia un ritratto dei premiati

-ore 16.30 / Ridotto del Teatro Comunale (C.so Martiri della Libertà 5)
UNA MEMORIA PER IL FUTURO: LA MISSIONE DEI MUSEI EBRAICI
Tavola rotonda (in inglese)
Con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Introduce Dario Disegni, Presidente Fondazione MEIS
Modera Maurizio Molinari, Direttore de La Stampa
Intervengono: Paul Salmona (Direttore Museo d’Arte e di Storia dell’Ebraismo, Parigi), Emile Schrijver (Direttore Generale Museo Ebraico, Amsterdam), Orit Shaham Gover (Direttrice Museo delle Diaspore, Tel Aviv), Dariusz Stola (Direttore Museo di storia degli Ebrei Polacchi, Varsavia), Simonetta Della Seta (Direttore Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, Ferrara)

INCONTRI CON L’AUTORE – domenica 4 settembre / Sala Estense – Palazzo Roverella (I piano – C.so Giovecca 47)
-ore 10.00: Riccardo Calimani, Storia degli ebrei italiani (Vol.I-II-III. Mondadori, Milano, 2015). Ne parlano con l’autore, Anna Foa, Università La Sapienza, Roma e Shulim Vogelmann, La Giuntina
-ore 11.00: Rav Roberto Della Rocca, Con lo sguardo alla luna (La Giuntina, Firenze, 2015). Ne parlano con l’autore Sonia Brunetti, Preside Scuola Ebraica di Torino e Elena Loewenthal, Ambasciata d’Italia in Israele
-ore 12.45: Simon Levis Sullam, I carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei, 1943-1945 (Feltrinelli, Milano, 2015). Ne parla con l’autore Lia Tagliacozzo, scrittrice
-ore 15.30: Donatella Calabi, Venezia e il ghetto. Cinquecento anni del “recinto degli ebrei” (Bollati Boringhieri, Torino, 2016). Ne parla con l’autrice Marina Caffiero, Università La Sapienza, Roma
-ore 18.30: Sofia Locatelli e Mauro Perani, Le ketubbot italiane della collezione Fornasa. Una fonte per la storia e l’arte ebraica dei secoli XVII-XX (La Giuntina, Firenze, 2015). Ne parla con gli autori Gadi Luzzatto Voghera, Direttore Fondazione CDEC
-ore 19.30: Sergio Minerbi, I Minerbi. Una famiglia ebraica ferrarese (Salomone Belforte & C., Livorno, 2015).

Ne parlano con l’autore Emanuele Ascarelli, autore TV, Riccardo Calimani, scrittore e Paolo Orsucci, ebraista.
“GUARDARE E ASCOLTARE, UNA STORIA DA IMPARARE” – domenica 4 settembre / Videoteca Biblioteca Vigor (Via Previati 18)

-dalle ore 10.00 alle 13:00: IL GHETTO DI VENEZIA, 500 ANNI DI VITA
Regia di Emanuela Giordano (Italia/Francia, 2015)
presenta il film la regista Emanuela Giordano

-dalle ore 15.00 alle 18:00: UN’INTERVISTA IMPOSSIBILE A DONNA GRACIA MENDES NASI
Regia di Carlo Magri (Ferrara, 2015)
presenta il film il regista Carlo Magri
In collaborazione con Associazione De Humanitate Sanctae Annae

DAL MEIS ALLA FERRARA EBRAICA – domenica 4 settembre
Partenze gruppi ogni ora presso il Bookshop MEIS (Via Piangipane 81). Il percorso prevede una durata di circa un’ora e mezza per gruppi di 20/30 persone e si effettua a piedi. Per questa specifica visita è previsto il pagamento di un biglietto di € 5.

Le iniziative sono a partecipazione gratuita, salvo quando diversamente indicato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *