Tempo di lettura: 2 minuti

Più medicine, più salute. Siamo ossessionati dal benessere e abbiamo talmente paura delle malattie (anche quelle inventate) che siamo disposti a ingerire qualsiasi pillola, e a credere a truffatori e guaritori senza scrupoli.

Bombardati da pubblicità ingannevoli, compriamo integratori di ogni specie senza sapere che per la maggior parte non servono a nulla, siamo disposti a sottoporci a esami più volte all’anno con costi elevatissimi anche quando non ce n’è bisogno, ci affidiamo a qualsiasi prodotto che sia naturale e biologico sicuri della sua efficacia, anche quando non provata scientificamente, e siamo in balia della prima novità farmaceutica che ci prometta di farci diventare più belli e più giovani. Poveri ingenui.

copertinaEcco Medicine e bugie, un libro che ci può aiutare. Di Grazia, medico di professione, combatte da anni contro truffe e ciarlatani. Riporta casi di farmaci inutili o addirittura dannosi spacciati per miracolosi,  o di certi psicofarmaci o antidolorifici causa di morte e disturbi gravissimi. Tutto provato e documentato.

Essere informati è l’unica cura che può salvarci da facili illusioni e aiutarci a essere cittadini e pazienti più sani e consapevoli.

Salvo Di Grazia è un chirurgo specialista in Ginecologia e Ostetricia, medico ospedaliero e divulgatore scientifico. Appassionato di musica e internet. Scrive per diverse testate e siti, collabora con “Le Scienze” e “il Fatto Quotidiano”.

Ha fondato nel 2008 e gestisce il blog MedBunker che è diventato con il tempo punto di riferimento sulla medicina e contro i ciarlatani della salute. Nel 2014 ha pubblicato il libro SALUTE E BUGIE (Chiarelettere) sulle terapie truffaldine.

“È ciarlatano chiunque (letteralmente) usi trucchi o imbrogli per convincere il prossimo di qualcosa di falso e, in tema di salute, la ciarlataneria si traduce spesso in dolore, sofferenza, truffa, perdita di denaro e dignità”, spiega Di Grazia che ha dedicato un’intera serie di post al tema “Bad Medicine” (cattiva medicina) e che in un primo libro, Salute e bugie, ha raccontato “alcune note “truffe” mediche della medicina scientifica”.

Medicine e Bugie è proprio questo. “Significa conoscere i trucchi dei ciarlatani e di scoprirli”, aggiunge il mesico, “significa capire come negli anni molte aziende farmaceutiche ci hanno imbrogliato e danneggiato e spesso non hanno avuto nessuno scrupolo a causare, consapevolmente, tante vittime e chi non sa come si realizza uno studio scientifico forse imparerà qualcosa in più.

Il titolo dimostra come questo mio secondo libro sia le normale, inevitabile prosecuzione del primo. Salute e Bugie era incentrato sulle false cure, quelle truffaldine dei ciarlatani che si approfittano delle nostre debolezze nei momenti più fragili (quelli della malattia), questo guarda al mercato delle medicine in generale, al business, al malato che diventa “cliente”.

1 commento

Comments are closed.