Tempo di lettura: 3 minuti

Valle Camonica (Brescia) – E’ in dirittura di arrivo la splendida rassegna “Castelli d’Aria – Gli organi della Valle Camonica si raccontano“, ideata e diretta dal musicista e organaro Gianluca Chiminelli e realizzata dal Distretto Culturale di Valle Camonica/Comunità Montana di Valle Camonica.

Ognuna delle quattro date proposte sinora, dai concerti con artisti di fama internazionale alla visita alla bottega dell’artigiano che restaura e costruisce Organi ex-novo, passando per una serata di raccolta fondi in favore di un Organo da restaurare, ha portato con sé un pubblico numeroso, competente e soddisfatto oltre ogni aspettativa.

La chiusura della rassegna è fissata per sabato 2 settembre a partire dalle ore 14.30 con una Giornata di Studi sull’Organo della Chiesa parrocchiale S. Famiglia e S. Vittore di Piamborno, che si concluderà alle 20.30 con un concerto del grande M° Roberto Marini.

La Chiesa parrocchiale di Piamborno ospita un Organo Pedrini del 1930, raro esemplare a trasmissione interamente pneumatica recentemente restaurato. Una giornata di studi analizzerà da vari punti di vista l’intervento su questa tipologia di strumento, durante la quale Gianluca Chiminelli, che ha curato il restauro di questo Organo, racconterà i dettagli tecnici dell’intervento, supportato da immagini fotografiche e video. Il M° Roberto Marini, organista di fama internazionale, spiegherà le prassi esecutive consone a un esemplare di questo tipo, con dimostrazioni ed esempi. Cinzia Arzu, storica locale, spiegherà – partendo dalla caratteristica di questo Organo di essere alimentato sin dall’origine sia manualmente che da un elettroventilatore – la diffusione dell’energia elettrica in Valle Camonica nel periodo della costruzione dello strumento.

A conclusione della giornata di studi, alle 20.30, il M° Marini offrirà ai presenti un concerto esclusivo che esalterà al massimo le qualità dell’Organo.

Il programma del concerto.

  • A.P.F. Boëly – Fantasia e fuga in sib magg – (1785-1858);
  • C. Celsi – Estasi – (1904-1986);
  • J. S. Bach – Preludio e fuga in la min BWV 543 – (1685-1750);
  • M.E. Bossi – Tema e variazioni op. 115 – (1861-1925);
  • R. Schumann – Studio op.56 n° 4 – (1810-1856);
  • M. Reger – Introduzione e passacaglia in re min – (1873-1916);
  • A. Esposito – La squilla di sera da “Fioretti alla Madonna” – (1913-1981);
  • Ch. M. Widor – Toccata dalla Sinfonia n° 5 – (1844-1937).

Organista dalle grandi qualità virtuosistiche e musicali, raffinato interprete del repertorio romantico, tardoromantico e moderno, Roberto Marini è considerato uno dei maggiori interpreti italiani di fama internazionale.

La critica lo definisce: interprete carismatico e dalle formidabili capacità tecniche, virtuoso insigne e musicista raffinatissimo, musicalissimo, romantico e passionale, maestro dell’arte della registrazione, un vero e proprio talento naturale e uno dei più importanti interpreti di Max Reger.

Debutta giovanissimo con le più celebri composizioni di J. S. Bach, divenendo allievo del grande organista italiano F. Germani. Si diploma in organo e composizione organistica con il massimo dei voti. Nel 1994 ottiene il prestigioso I premio di Virtuosité d’organo al Conservatorio di Ginevra (CH) sotto la guida del M° L. Rogg. Accanto a quelli musicali R. Marini ha proseguito i suoi studi classici laureandosi in Giurisprudenza.

Vincitore di concorsi, caratterizza la sua carriera artistica con l’esecuzione dell’opera omnia di Reger e di J.S. Bach. Da anni svolge un’intensa attività concertistica, con grande successo di critica e di pubblico, che lo porta ad esibirsi nei più importanti Festivals in Italia e all’estero.

La sua discografia comprende, oltre a quella di R. Schumann, di J. Brahms, l’opera completa per organo di Max Reger in 17 CDs, evento musicale che non ha precedenti nel panorama mondiale e che gli è valso un unanime riconoscimento dalla stampa internazionale. Inoltre, ha registrato un DVD con le opere più importanti di Liszt e Reubke e effettuato registrazioni per la Radio Vaticana, per la RAI- Radio Televisione Italiana, ARD tedesca, RTVE spagnola.

I suoi concerti e incisioni vengono trasmesse da radio e televisioni italiane ed estere.
E’ titolare della cattedra di organo e canto gregoriano presso il Conservatorio di Pescara, del quale è stato per diversi anni Vicedirettore e docente d’organo presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma. E’ direttore artistico del Festivals Internazionali d’organo “A. Martorell” in Spagna, “I Concerti d’organo” di Teramo, e di “D’estate l’organo” di Castelbasso (Te). E’ direttore del segretariato organisti dell’Associazione Italiana Santa Cecilia e organista titolare della Cattedrale di Teramo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *