Tempo di lettura: 1 minuto

Signorsì, io sarei al suo cospetto
se la mia dama mi chiamasse
per difenderla dall’orribile topo
nascosto nel salottino e nell’atrio:
se la bestia tiene alla sua vita, meglio sarebbe
non farsi vedere nella cucina.
Nessuno potrebbe toccare le pere nel cesto
quando lei va a coricarsi.
Fermo immobile starebbe il topo,
e così pure il ratto stridulo.
Questo io farei,
se mi trasformassi in un gatto.

George Turberville

E’ il gatto, morbido e ammaliatore, l’animale in cui il poeta si vorrebbe trasformare per stare vicino alla propria amata e per proteggerla.

I gatti sono belli e utili, sembra dire il poeta. A loro, sopratutto a quelli incerca di una casa e di una padrone, è dedicato il mercatino di oggetti vintage e nuovi organizzato dal Gattile di Capriano del Colle.

Sulle bancarelle libri, giocattoli, articoli di profumeria, bigiotteria, abiti, soprammobili, borse, casalinghi e piccoli oggetti da regalo. Tra questi si troverà di certo un oggetto interessante da scambiare per il valore simbolico di 1 euro destinato a finanziare le attività del gattile.

 

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *