Tempo di lettura: 3 minuti

Se accanto alla biblioteca avrai l’orto, non ti mancherà nulla” (Marco Tullio Cicerone)

Valle Camonica, Brescia. La Comunità Montana di Valle Camonica/Parco dell’Adamello indice anche per il 2020 il Premio al Miglior Orto Alpino. Il premio nasce dalla volontà di mettere in risalto la tradizione della gestione degli orti. Molti partecipanti si sono già candidati, per gli altri c’è tempo sino al 31 luglio.

L’obiettivo dell’evento è la divulgazione e la premiazione dei migliori esempi di gestione di orti in ambiente alpino della Valle Camonica, intendendo per “orto alpino” una porzione di terreno adibita alla coltivazione di vegetali, ortaggi e fiori che da sempre caratterizzano la tradizione della gestione familiare inserendola, anche dal punto di vista dell’ambientazione e dell’estetica, nel mondo di oggi. A maggior ragione nel corso della primavera 2020, quando la pratica dell’orto ha dovuto confrontarsi con le ordinanze di limitazione degli spostamenti delle persone non dedite ad attività agricole riconosciute, si è evidenziato ancor di più l’attaccamento a questa tradizione e la sua importanza per la resilienza della popolazione residente sul territorio.

La Comunità Montana di Valle Camonica/Parco dell’Adamello con il “Premio al Miglior Orto Alpino” desidera quindi valorizzare le tradizioni locali e il rapporto degli abitanti con la natura coltivata, che in Valle Camonica da sempre sono il cuore pulsante dell’identità territoriale. Il premio ambisce a supportare questa consapevolezza identitaria.

La segnalazione dell’orto alpino potrà provenire direttamente dal proprietario o anche da terzi. Gli orti alpini, dovranno essere segnalati a mezzo fotografia (fino a un massimo di 3 fotografie) e saranno poi visitati e valutati da una giuria di esperti, secondo diverse categorie.

I sopralluoghi agli orti segnalati si terranno, previo appuntamento con il proprietario, a partire dal mese di luglio. Essi consisteranno in una breve visita per consentire alla giuria di compilare una scheda tecnica e scattare alcune foto al fine della valutazione finale. I partecipanti implicitamente si rendono disponibili a fornire immagini foto premio ed eventuali video a servizi televisivi ottenuti anche nella promozione e divulgazione dell’iniziativa per le finalità proprie del concorso.

La partecipazione al “Premio al Miglior Orto Alpino” è aperta a tutti i singoli cittadini gestori di un orto situato in uno dei 40 Comuni della Valle Camonica. La partecipazione è gratuita.

Sono esclusi dalla gara gli orti non definibili a “conduzione familiare”, come le coltivazioni di pieno campo e/o a monoculture, come non sono ammessi alla competizione gli orti gestiti da professionisti (orticoltori o floricoltori) e le produzioni agricole destinate alla vendita commerciale. Sono parimenti esclusi dalla partecipazione alla gara i parenti e gli affini di primo grado dei componenti della giuria e dei dipendenti del Servizio Parco Adamello e Tutela Ambientale della CMVC, in quanto responsabili dell’evento. Gli orti devono risultare in attualità di coltura e in situazione di ordine al momento della visita di verifica.

Si prevede di premiare i migliori cinque orti classificati con un premio dell’ammontare di € 100 aumentato ad € 150 per orti ubicati all’interno del territorio del Parco dell’Adamello.

Si prevede altresì un ulteriore premio dell’importo di € 250 per il miglior orto che presenti finalità pubbliche di tipo didattico-educativo e/o sociale (es. orto didattico scolastico, orto legato a strutture di cura, ecc.) La premiazione del concorso si terrà indicativamente nell’Autunno 2020 nell’apposita manifestazione.