Tempo di lettura: 3 minuti

Brescello, Reggio Emilia. C’era una volta un paesino… Comincia così uno dei film della serie Don Camillo e Peppone girati a Brescello. Il piccolo paese emiliano in riva al grande fiume Po, il “Mondo Piccolo” di Giovannino Guareschi, teatro delle avventure di Don Camillo e Peppone nella famosa serie interpretata da Fernandel e Gino Cervi, nel prossimo week end rivive la saga cinematografica.

In occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Giovannino Guareschi, Brescello tornerà ad essere un set a cielo aperto per offrire ai visitatori la possibilità di rivivere la magia e l’emozione dei film tratti dai suoi romanzi. Una visita al paese per scoprire il set del film ma anche il museo a loro dedicato e i luoghi diventati famigliari nelle rappresentazioni cinematografiche.

Le due giornate di sabato 19 e domenica 20 maggio saranno caratterizzate da rievocazioni dei film, proiezioni di documentari e materiale inedito, visite guidate sui set dei film, esposizioni e punti di interesse. Non mancherà il divertimento per i più piccoli con  un’area bimbi.

Punti forti dell’evento saranno il discorso da pelle d’oca di Peppone “Il Piave”, il Panzer, carroarmato funzionante e per l’occasione restaurato, la Sputnik, campana tanto cara a Peppone e tanti ospiti. Inoltre c’è “pomeriggio a colori” in piazza Matteotti, per i ragazzi e le famiglie a partire dalle ore 15: Laboratori, concorso artistico ed esposizione, banchetti, area giochi, conclusione musicale con aperitivo.

Siamo in Emilia, non potrebbe mancare una buona cucina tipica: per l’occasione la piazza del paese si trasformerà in una grande sala da pranzo. Nella giornata di sabato, al termine della cena, verrà proiettato il film “Don Camillo” proprio davanti alla chiesa, per dare la possibilità unica di guardare il film stando seduti sul set. Ma gli organizzatori non possono svelarci tutto, per il resto la Pro Loco di Brescello aspetta i visitatori a Brescello.

Il programma:

Sabato 19 maggio

10:30 apertura Mostra Guareschi “Non muoio neanche se mi ammazzano”
11:00 tour guidato sui set dei film per le vie del paese
11:30 visita della casa di Don Camillo e apertura mostre
14:30 arrivo della campana “Sputnik” in Piazza Matteotti
15:30 partenza del Panzer dal Museo verso la Chiesa di Don Camillo
16:30 Peppone solleva la campana
17:30 comizio di Peppone “Il Piave”
18:00 burattini “Don Camillo e Peppone e le teste di legno”
19:00 inizio cena
20:30 proiezione davanti alla chiesa del film “Don Camillo”
22:00 documentario “La vita di Giovannino Guareschi” presentato dal regista Francesco Barilli in compagnia del giornalista Luca Sommi

Domenica 20 maggio 2018

10:30 apertura Mostra Guareschi “Non muoio neanche se mi ammazzano”
11:00 partenza del Panzer dal Museo
12:00 arrivo della campana “Sputnik” in Piazza Matteotti
14:00 visita della casa di Don Camillo
14:00 area bimbi con pomeriggio a colori in Piazza Matteotti
15:00 tour guidato sui set dei film per le vie del paese
16:30 Peppone solleva la campana
17:30 presentazione del libro “Guareschi. Buona la prima”
18:30 mini- band scuola di musica
19:00 inizio cena
19:30 “ricette e piatti da osteria di una terra tra il Po e la Luna”
20:45 documentario sul 6° film incompiuto
21:30 proiezione del film “ Don Camillo e l’Onorevole Peppone”

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *