Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. E’ un progetto meraviglioso quello nato dalla collaborazione tra Anffas Cremona Onlus e Museo del Violino, per la realizzazione della guida in linguaggio semplificato alla mostra “Monteverdi e Caravaggio, sonar stromenti e figurar la musica”.

Il nuovo supporto, già disponibile in italiano e presto anche in inglese e spagnolo, è stato realizzato secondo le indicazioni del protocollo “Pathways II – Creazione di percorsi di formazione permanente per persone con disabilità intellettiva”, un progetto promosso dall’associazione Inclusion Europe (Associazione Europea di persone con disabilità intellettiva e delle loro famiglie) e, in Italia, da Anffas Onlus. È già stato testato con successo da un gruppo di visitatori dell’associazione cremonese.

Il Museo del Violino così diventa ancora più accessibile ed inclusivo aggiungendo ai propri percorsi di visita in nove lingue e l’ampio ricorso alla multimedialità anche una guida alla mostra “Monteverdi e Caravaggio, sonar stromenti e figurar la musica” specificamente scritta per favorire la comprensione, l’esperienza e quindi la fruizione del patrimonio culturale da parte delle persone con disabilità intellettiva.

Il linguaggio facile da leggere e da capire prevede il rispetto di una serie di regole a livello grammaticale e grafico per far sì che un documento scritto con questo linguaggio possa essere utilizzato in autonomia da una persona con disabilità e/o in situazione di fragilità, poiché non è un linguaggio esclusivo per le persone con disabilità ma che può essere utilizzato anche dai bambini, anziani, persone con una padronanza della lingua italiana molto basica o persone con un basso livello culturale.

“La nostra associazione, Anffas Cremona Onlus, – spiega il presidente   Dario Diotti – promuove, dal 1966, la tutela e la difesa dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie ed è questa la seconda volta che collaboriamo con un’istituzione culturale di Cremona, essendo stata la prima la collaborazione con il Sistema Museale di Cremona per la realizzazione della Guida in linguaggio facile da leggere e da capire per la Mostra su Janello Torriani”.

“Cultura e accessibilità – osserva il direttore generale Virginia Villa – sono parole chiave che da sempre accompagnano l’azione e la presenza del Museo del Violino e lo rendono luogo vivo e in cui la storia delle fonti e degli oggetti esposti incontra quella dei visitatori. Ringrazio l’Associazione Anffas per la collaborazione, per la competenza e la disponibilità nel condividere e costruire insieme questo progetto. La realizzazione della guida semplificata alla mostra Monteverdi e Caravaggio costituisce una tappa fondamentale nei percorsi di inclusione del Museo, rafforza la nostra proposta e ne arricchisce il valore”.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *