Tempo di lettura: 2 minuti

Villaggio Sereno (Brescia) – Il Gruppo Culturale Videoamici con il supporto del Cinema Sereno propone la rassegna cinematografica “O Cinema Novo Brasileiro“, per rendere omaggio e far conoscere un movimento cinematografico di grande importanza, ispiratosi al neorealismo italiano e alla “nouvelle vague” francese e sviluppatosi parzialmente in contemporanea a quest’ultima, condividendone numerosi temi ispiratori e stilistici.

Movimento tanto più meritevole di riscoperta ed apprezzamento in quanto spesso non adeguatamente valorizzato a suo tempo, specialmente dalla distribuzione internazionale, ostacolato anche in patria dopo il colpo di stato militare del 1964, e ancor oggi pressoché scomparso anche dalle programmazioni di cineforum.

Quattro serate, quattro mercoledì per quattro pellicole tra le più significative di quel movimento cinematografico. Si parte mercoledì 8 novembre con la proiezione di “O Cangaceiro” di Vitor Lima Barreto.

Il programma completo.

  • Mercoledì 8 novembre, ore 20.50 – Proiezione di “O Cangaceiro” (1953), di Vitor Lima Barreto, con Alberto Ruschell, Marisa Prado, Milton Ribeiro, Ricardo Campos e Vanja Orico.
    Un film per molti versi anticipatore del movimento, con momenti di intensa poeticità in un contesto di azione e banditismo.
  • Mercoledì 15 novembre, ore 20.50 – Proiezione di “Antonio das Mortes” (1969), di Glauber Rocha, considerato il padre fondatore del “Cinema Novo”, con Maurício do Valle, Odete Lara e Hugo Carvana. Il film ha vinto il Premio per la regia alla 22ª edizione del Festival di Cannes, nel quale era stato nominato anche per il premio più ambito, la Palma d’oro.
  • Mercoledì 22 novembre, ore 20.50 – Proiezione di “O pagador de promessas” (1962), di Anselmo Duarte, con Leonardo Vilar, Gloria Menezes, Geraldo Del Rey e Norma Bengell.
    Un film in cui l’intensa ed ingenua religiosità popolare si sviluppa in un drammatico crescendo di contrasti con le ottuse, disumane ed arroganti autorità religiose cattoliche.
  • Mercoledì 29 novembre, ore 20.50 – Proiezione di “O assalto ao trem pagador” (1962), di Roberto Farias, con Elezier Gomes, Reginaldo Faria, Grande Otelo e Luiza Maranhao.
    Il film racconta un’audace e spettacolare rapina realizzata da una scalcinata banda di malavitosi, anche pasticcioni, del degradato mondo della povertà e della violenza brasiliana. E’ molto più di un semplice poliziesco, è anche un’amara e realistica rappresentazione del degrado e della miseria delle favelas brasiliane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *