Nell’interessante lavoro che ha permesso di dare vita al libro “Passatemi sopra”, fatto da Uberta Lena (le interviste ai cittadini che l’hanno conosciuto) e da Carlo Lampugnani (documenti di archivio e una ricchissima documentazione fotografica) presentato recentemente da Emanuele Bolsi, come uno scrigno pieno di tesori e riguardante i 57 anni del Parroco Don Achille Ponzoni trascorsi a Grontardo nella Parrocchia di San Basilio Magno, abbiamo trovato anche qualche spunto relativo a Pescarolo ed Uniti, che abbiamo raccolto in una sintesi di appunti che vi proponiamo.

1912 …nonostante la penuria finanziaria causata dalla multa, pagata alla fine dello scorso anno… si fa riferimento al memoriale del 1906 nel quale si dice che alcuni maligni chiamarono in causa i carabinieri di Pescarolo che, nella seconda festa di Pasqua, denunciarono il campanaro e il levamantici perché trovati in giro per la questua del Predicatore. Il Pretore di Pescarolo li assolse, ritenendo non esistesse reato, i soliti maligni mossero l’Avvocato e il Pretore di Cremona li condannò a pagare una multa.

1938 …grazie in prevalenza alla famiglia Mainardi la chiesa ebbe un nuovo presepio, la messa in scena che faceva da sfondo allo stesso era opera di Guido Rosa di Pescarolo, è stato gustato da tutti…

1948 …la chiesa sarà arricchita dalla bussola fatta dal falegname Patrini di Pescarolo, su progetto dello stesso, approvato dalla commissione con un costo di 150.000 lire…

1949…….la Vergine Pellegrina, arrivata a Grontardo da Vescovato, è partita alla volta di Pescarolo, la sera del 29 maggio è stata portata al confine da tutto il popolo. Il Parroco ha dato il saluto di commiato e quello di Pescarolo il benvenuto. La cerimonia fu assai breve a causa della pioggia sopraggiunta… tutti concorsero al restauro della chiesa della Madonna della strada, il lavoro per 300.000 lire fu fatto da Guido Rosa di Pescarolo e alla festa, alla quale convennero numerosi da tutti i paesi dei dintorni non poteva mancare la banda di Pescarolo… la chiesa Parrocchiale è stata dotata della bussola alla porta maggiore opera del falegname Davini di Pescarolo per 180.000 lire.

1959 …il 25 Aprile visita del Vescovo per 40 Cresimandi ed è poi partito contento per Pescarolo…

1965 …furono tanti anche i Pescarolesi che parteciparono alle celebrazioni di Don Ponzoni per la Messa di diamante, il 60° di Messa e il 52° di parrocchialità…

La pubblicazione presentata in piazza Roma nella sera di domenica 13 settembre ci ha dato veramente modo di conoscere gli importanti tesori conservati in quello scrigno (denominazione esatta). Abbiamo voluto evidenziare qualche notizia di Pescarolo, in quanto purtroppo, nonostante l’importanza che Pescarolo ha avuto sul territorio come sede di mandamento con Bissolati e sede di Pretura ci risulta ci sia molto poco citato. Certamente gli archivi hanno il compito di conservare e far conoscere la storia del territorio. Purtroppo è l’accesso allo stesso che diventa problematico a votle… E per giunta, per quanto riguarda Pescarolo, si dice che il Messo del tempo, abbia contribuito al tradizionale falò con molte pagine della nostra storia, “si dice”.

Ricordiamo che il libro è disponibile previo pagamento di 10 euro che saranno poi destinate alle opere di Carità della Parrocchia, se siete interessati sono a Vostra disposizione telefonando al numero 3475905292.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome