Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Una vittoria meritata per il G.S. Pescarolo contro l’Acquanegra Calcio, su un terreno, considerata la pioggia caduta, in condizioni discrete, con qualche pozzanghera a lato della tribuna.

Un Pescarolo sceso in campo con la nuova divisa offerta dal Cavalier Lino Cauzzi di Desenzano del Garda, alla quale poi il capo corsari Bassi Angelo del Ricamificio Tiffany, ha dato un tocco della sua estrosità, rompendo un po’ le tradizionali righe verticali. A Cauzzi i doverosi ringraziamenti del G.S. Pescarolo e di tutti i tifosi dei colori rossoblù.

Riteniamo corretto approfittare di questo spazio per dire che uomini così ce ne vorrebbero tanti. Nato dal nulla, è cresciuto nel settore alberghiero, arrivando ad avere 5 alberghi. Raggirato da alcuni truffatori è finito con nulla, però nonostante le minacce alla famiglia e ritenendo di essere nel giusto si è battuto, con l’aiuto di chi gli ha dato fiducia, arrivando a mandare in galera quei truffatori e riacquistando parte delle sue proprietà.

Dopo questa doverosa premessa, torniamo in campo per il resoconto della partita iniziata con una prevalenza dei locali, concretizzata con numerosi tentativi, prima da parte di Mouhati che manda il pallone alto sopra la porta di De Antoni, poi è Lhilali R. a impegnare lo stesso. Insistono i rossoblù con calci d’angolo da ambo i lati della porta che la difesa locale respinge. All’8° è De Antoni a bloccare un pallone, tirato da Mouhati, su passaggio di Baciu. Al 10° su angolo di Rossetti al centro è Torriani a mandare sopra la traversa. Al 20° dalla tribuna si contesta un rigore, dopo un fuori gioco non segnalato, ma la situazione rientra nella normalità dopo che Scalari, dal dischetto manda il pallone a lato della porta difesa da Dioli. Forse la partita avrebbe potuto avere un risvolto diverso? Ma sono gli incerti del gioco. Al 30° bella azione dei locali, il pallone batte contro la traversa, e viene poi respinto lontano dai difensori ospiti. lo primo tempo si conclude con gli ospiti all’attacco e Dioli che riesce a salvarsi all’ultimo.

Il secondo tempo inizia con i locali all’attacco e al 3° è Radu a realizzare la prima rete e al 7° è Guarneri a consolidare il vantaggio dei rossoblù. Dopo un angolo tirato da Baciu e respinto dalla difesa ospite è Dioli ad essere impegnato e la pressione ospite si concretizza al 27° con una punizione che Tosoni trasforma nella rete del 2 a 1 riaprendo per gli ospiti le speranze di un pareggio che, nonostante i tentativi di Freretti e Donini, non arriva e il tutto si conclude con il tradizionale saluto dei rossoblù ai corsari in tribuna.

Risultato finale: G.S. Pescarolo 2 – 1 Acquanegra Calcio

Pescarolo – Dioli, Rossetti, Bonaglia, Bertoglio, Torriani, Toscano, Guarneri (24° s.t. El Abbadi) Ginelli, Baciu, Mouhati (16°s.t. Zani), Lhilali R. (29° s.t. Lhilali A.).
Allenatore: Quintavalla

Acquanegra Calcio – De Antoni, Freretti (37° s.t. Tomasi), Ottoni (14° s.t. Giaretta), Zambello, Puddu, Pezzini (16° s.t. Laouni), Semeraro, Negri (24° s.t. Tosoni), Donini, Scalari, Pastorini (11° s.t. Lanzi).
Allenatore: Ugarò

Arbitro: Paolillo di Cremona.