Gattatico, Reggio Emilia. Sabato 7 gennaio, in occasione delle Celebrazioni per il 220° anniversario del Primo Tricolore a Reggio Emilia, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà in visita privata a Casa Cervi.

L’arrivo del Capo dello Stato è previsto per le ore 16 circa a Gattatico, dove svolgerà una breve visita dell’Istituto Cervi di circa 45 minuti, al termine della quale incontrerà gli eredi della famiglia Cervi e le rappresentanze dell’Istituto.bandiera-tricolore-italiana

Il Museo Cervi sarà chiuso al pubblico durante la visita; i cittadini che vorranno intervenire ad accogliere il Presidente, all’arrivo e alla partenza, potranno sostare nelle aree esterne al percorso appositamente designate per il pubblico.

L’Italia a Casa Cervi,

Il 7 gennaio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella incontrerà la memoria della Resistenza nella casa dei sette fratelli Cervi.

Siamo coscienti e consapevoli del messaggio di speranza, umiltà e coraggio che viene da questo luogo così simbolico. È la casa della coesione familiare e sociale, luogo di lavoro e di fiducia nel cambiamento e nel progresso. alcide cervi

Il trattore e il mappamondo, come la ruota e l’alloro sulla nostra effige nazionale, sono simboli della Repubblica, memoria che vive oggi nell’impegno dei cittadini e delle istituzioni.

Contro la paura, gli egoismi, i muri la risposta migliore di fronte alle chiusure generate dal terrore è il grande esempio di responsabilità che questo luogo nella pianura reggiana racconta.

Alle ore 16, il popolo di Casa Cervi accoglierà il Presidente della Repubblica in visita privata. La cittadinanza è invitata a partecipare per dare il benvenuto insieme a noi al Capo dello Stato.

Albertina Soliani
Presidente Istituto Alcide Cervi

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.