Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. E’ la stagione migliore per le primizie e gli altri prodotti donati dalla terra, e come da consuetudine non poteva mancare l’appuntamento con il mercato della terra al castello di Padernello.

Come ogni terza domenica del mese, anche domenica 18 giugno dalle 9,30 alle 18, tornano al castelloi produttori della Bassa Bresciana. Il percorso enogastronomico, che si snoda attraverso le sale arredate dello splendido maniero quattrocentesco, è ricco di saperi e profumi dei tipici prodotti della Bassa Bresciana, in questa edizione non potranno mancare formaggi, marmellate, mostarde, cotognata, pane e dolci, miele, olio, vino, pollo e lumache, pesce, pasta e pasta ripiena, birra artigianale, carni verdure di stagione, frutta, farro, monococco della Comunità del Cibo e un’ampia scelta di salumi tipici gratificheranno la vostra visita al mercato.

Non potranno mancare in questa edizione i Casoncelli alle ortiche della Casoncelleria, le zucchine, i fagiolini, pomodori e cetrioli, patate novelle e le melanzane, le prime albicocche e le ciliegie. Ed ancora i piselli e le fave del “progetto legumi: anche quest’anno il progetto vede coinvolti 4 produttori del Mercato per offrirvi legumi freschi da maggio ad ottobre: scopri il calendario stagionalealla postazione Slow Food.

Per la prima volta al nostro mercato la Società Agricola Porto Dell’Adda di Cornate D’Adda: azienda a conduzione famigliare produce formaggio di capra a latte crudo. Sergio appassionato del suo lavoro esprime a pieno il concetto del buono, pulito e giusto nei suoi formaggi, aderisce infatti al progetto di slow Food Lombardia “Sopra La Panca”. Gli agricoltori che aderiscono al progetto si impegnano a praticare l’allevamento delle capre secondo criteri di sostenibilità ambientale, biodiversità animale e vegetale, benessere animale. Il latte che deriva dalle capre allevate viene trasformato in profumati formaggi che devono seguire un disciplinare di riferimento molto scrupoloso, non vi resta che assaggiare.

La Via della Canapa di Mantova nasce da un idea di Lorenzo Bottani. Già nel 2013 e 2014 inizia a sperimentare la coltivazione della canapa, nel 2015 inizia la coltivazione, la costituzione di un azienda agricola e la vendita diretta dei prodotti. Oltre ai semi di canapa, Lorenzo produce attraverso artigiani esperti; pasta, birra, prodotti da forno ed essendo Lorenzo Mantovano, sicuramente da provare la Sbrisolona con farina di semi di canapa.

La Bertoli Fundum di Torbole Casaglia produce zafferano. L’azienda ha puntato sulla qualità, ricerca e sviluppo di nuovi prodotti. Il primo prodotto sviluppato si chiama “Lingotto di Zafferano” un prodotto a base di zafferano che può essere grattugiato finemente, a grana grossa o tagliato a lamelle direttamente sui piatti. Un prodotto innovativo che darà estro ai vostri piatti.

Inoltre da segnalare gli incontri della giornata:

Alle 10,30 “Cibo e Perdita Della Memoria Storica: Una Forma Di Spreco?
Relatore Carlos Mec Adden
Blogger, Giornalista, collabora con il Corriere della Sera ed Brescia,
Esperto Food locale East Lombardy ERG 2017

Alle 11,30 “Contro Lo Spreco Alimentare”
Relatore Marina Borghetti
Presidente Associazione Un Pane Per Tutti – Brescia
Slow Food Bassa Bresciana Info: Angela Pizzamiglio tel 3332517678

 

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *