Tempo di lettura: 2 minuti

Piacenza. La musica ritorna nelle valli piacentine per la Settima edizione di Summertime in Jazzdal 19 luglio al 1° settembre, sono stati mesi difficili e tutti noi abbiamo bisogno di serenità e di riappropriarci di quella cosiddetta normalità che oggi suona come la cosa più preziosa di sempre.

La musica aiuta a ristabilire un contatto con la vita, con l’estate e con le bellezze del territorio. Ed ecco che Summertime in Jazz, contro ogni previsione, si presenterà puntuale per la sua settima estate consecutiva. Lo farà presentando proposte per tutti i gusti, come sempre, toccando i luoghi più caratteristici delle valli dell’Arda e del Trebbia. In questa strana e inedita estate, il calendario subirà una dilatazione rispetto agli anni scorsi; si partirà dall’accogliente Travo, in val Trebbia il 19 luglio per terminare nella magnifica piazza alta di Castell’Arquato il 1° settembre.

Summertime in Jazz nasce nel 2014 come appendice estiva del Piacenza Jazz Fest e fin da subito la sua vitalità si alimenta di un’anima nomade. In perenne peregrinare tra alcune perle della provincia di Piacenza, offre un’occasione in più per farle conoscere a coloro che mai le hanno frequentate e apprezzare da chi, pur credendo di conoscerle da sempre, potrà goderne sotto una nuova, inaspettata luce.

Gli altri soggetti direttamente coinvolti sono tutti i Comuni che, nonostante i problemi relativi all’emergenza sanitaria degli scorsi mesi, hanno come sempre aderito con entusiasmo a questo progetto per la possibilità che dà loro di fare rete, riuscendo a ospitare eventi di grande levatura e di qualità particolarmente elevata che creano curiosità e sono in grado di intercettare i flussi turistici, fungendo anche da efficace attrattiva.

La direzione artistica di Gianni Azzali, attenta a programmare gli artisti in base alle loro caratteristiche nei luoghi più adatti, ha studiato anche per questa edizione un programma vario, articolato e con diverse facce del mondo del jazz e dei suoi dintorni.

Purtroppo, a causa degli obblighi relativi al distanziamento fisico, la rassegna collaterale “Jazz SummerWine”, tanto gradita agli appassionati di buon vino oltre che di buona musica, non avrà luogo, ma riprenderà speriamo nella prossima edizione.

Gli otto concerti in cartellone avranno inizio alle 21:30 e saranno tutti ad ingresso libero. Saranno osservate tutte le cautele sanitarie previste dall’ordinanza regionale in vigore, regolamentando gli accessi in base alla distanza di un metro tra le sedie (tranne i congiunti).

Programma

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.