Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Nel pomeriggio di sabato 23 giugno è stato organizzato presso il campo sportivo di Pescarolo un saluto di fine stagione con scuola calcio e pulcini, in particolare all’ormai ex allenatore Matteo, che ha approfittato della possibilità di passare ad allenare i giovani del Parma. E’ stato un grande ritrovo, tra amici e vecchie conoscenze che hanno vissuto la loro esperienza, sia come allenatori che come calciatori, nella società rossoblù, sia nella prima squadra che nella nuova juniores.

L’occasione è stata colta anche per dare un saluto a chi per motivi vari, appenderà, almeno sembra e come si suol dire, le scarpe al chiodo. Il ritrovo si è aperto, inevitabilmente, con una partita, che ha visto sul campo le vecchie glorie e le formazioni della squadra che hanno appena concluso i campionati di seconda categoria e juniores.

Arbitro Barberio, ricordato nei cori organizzati dal capo corsari Bassi Angelo ”….noi abbiamo GIGINHO arrivato dal Brasile …”, anche se in questa occasione un po’ contestato dalle due panchine.

L’incontro si è concluso con un bel 2 a 2. Da evidenziare, senza voler essere di parte, le due reti realizzate dai blu, all’inizio e alla fine, sono state della mascotte del gruppo Massimo Ferrari.

Tutti si sono poi ritrovati per una cena fredda che ha riscosso ampi consensi da parte dei buongustai. Sul finire della serata, i discorsi del Presidente Tenca Mauro e del D.S. Scodes G.L., si sono rivelati momenti carichi di emozioni che hanno visto inumidirsi gli occhi di entrambi gli esponenti della Società, soprattutto per la consegna di una targa ricordo all’ex capitano Ferrari Alessandro Pescarolese DOC cresciuto con i primi calci all’Oratorio.

Anche l’ex allenatore Ferranti ha voluto dare un saluto al grande Alessandro. Molto emozionato, Ferrari ha ricordato i bei momenti passati in compagnia in campo, negli spogliatoi ma anche nella taverna del Gio’ che nella stalla di Achille, oggi “Chalet”. L’ex numero 10 rossoblù ha lasciato ai due titolari una rappresentazione del tradizionale “falò”.

Poi un ricordo da parte della Società a Barberio, un quadro con alcuni momenti di Gigio sul campo. E’ toccato poi ai due rappresentanti dei giocatori Dioli e Frigerio fare alcuni regali a Barberio, con la cosegna di una maglia riportante un primo piano di Gigio con la scritta “grazie Giginho” e a Bertoldi, considerato che è prossimo alle nozze e quindi a mettersi in pantofole sulla poltrona per degustare un bicchierino di gin marca “Berto”, ricordando gli amici che hanno lasciato le loro firme su quella bottilgia.

Il momento è stato chiuso dal D.S.Scodes al grido “FORZA PESCAROLOaccompagnato dagli immancabili cori promossi dal capo corsari Bassi Angelo. Ricordiamo che per gli addetti ai lavori e agli appassionati di calcio continua il torneo notturno di calcio nelle serate di Lunedì, Mercoledì e Venerdì e che l’ingresso delle macchine all’unico parcheggio della zona , nell’area palestra è dalla S.P.33, dal paese si può arrivare al campo solo a piedi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *