Tempo di lettura: 1 minuto

Siamo Patrizia e Ornella, insegnanti a Mortara (Pavia).
Abbiamo sperimentato a scuola il teatro e vogliamo far conoscere ciò che abbiamo realizzato per aiutare altri bambini a vivere più serenamente il tempo scolastico.
Abbiamo messo in scena, con l’intervento di giovani con esperienze teatrali, “La fattoria degli animali” di Orwell.
Tutti i bambini hanno dato il meglio di sé, non sembravano più loro, erano tranquilli, senza l’angoscia delle verifiche o dei voti. Il nostro stupore è stato vedere i bambini trasformati in altri più responsabili…

Scrive Mario Lodi
Segnalo questa esperienza perché il teatro è una delle attività più coinvolgenti sia per i bambini che per i docenti. Il gioco del diventare altro da sé, di fingere cioè di essere un altro, è antico quanto l’uomo e piace molto ai bambini.
Non a caso il Carnevale è per loro una festa importante. Il teatro a scuola è per le insegnanti un’esperienza di collaborazione: infatti il teatro richiede la parola, il gesto, l’autocontrollo, il ritmo, la musica, le scene, la coreografia.
Tutte le abilità e le competenze disciplinari possono convergere nel progetto comune liberando le capacità individuali dei bambini e dei docenti.
Fare teatro è recuperare una esigenza profonda, ludica e comunicativa.
Nella riforma della scuola il teatro dovrebbe avere un posto privilegiato.
Mario Lodi

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *