Brescia. “Ùs da le as”: ritorna per il quattordicesimo anno  la “stagione” del teatro dialettale bresciano, una opportunità unica per il pubblico per poter assistere a  numerose rassegne cittadine. Dal 29 settembre sino a fine maggio prossimo gli appassionati potranno seguire, senza sovrapposizione di date, tutte le compagnie in cartellone in 10 Teatri Parrocchiali .

L’iniziativa è coordinata dall’ Associazione Palcogiovani in collaborazione con il Comune di Brescia. Si sottolinea il fondamentale contributo della Fond Asm, la preziosa collaborazione con Vini & Cucina Bresciana, il periodico infoSostenibile e Radio MilleNote come Media Partner.

Ùs da le às” porta in città le maggiori compagnie dialettali presenti in Provincia. L’opportunità, per appassionati e non, di poterle ammirare nell’interezza della proposta è occasione ghiotta e unica. Qui il teatro assume un’anima, le maschere si avvicinano alla gente, portando in regalo l’odore buono del legno delle assi, i poeti il sapore genuino della lingua dei nostri padri. Che è lingua nobile, che torna, unendosi all’unisono col gemere del legno dei palcoscenici, a far vibrare d’emozione, a farci divertire.

Questo è il teatro “popolare”, è la vita di tutti i giorni, è l’espressione di una passione che porta tante persone dietro il sipario per regalare un sorriso. “È la nostra realtà. Ed è da applaudire.”

Si tratta di ben 57 appuntamenti  con  30 compagnie di teatro coinvolte . Ecco le novità,  per quel che riguarda il teatro il ritorno in calendario di Paola Rizzi con lo spettacolo ” AHI , Maria !”sabato 7 dicembre al Santa Giulia dl Villaggio Prealpino . L ‘inferno di Dante Alighieri con Musiche eseguite dal vivo e proiezioni a cura della Compagnia Albatros di Pontevico/Pralboino in scena sabato 23 Novembre nella sala della comunità di Fornaci e una commedia brillante  scritta appositamente per le feste da Rita Spada regista della compagnia Amici del cor del Villaggio Violino ” Natale in casa Agnelli “sab 19 dicembre con replica dom 20 dicembre proprio nel teatro parrocchiale del Violino .

Quest’anno in preparazione all’evento Brescia e Bergamo capitali della cultura 2023 abbiamo iniziato a costruire una rete per il teatro popolare e quindi iniziamo a conoscerci invitando una nutrita rappresentanza di compagnie Bergamansche , quest’anno saranno con noi la Compagnia ” All crazy for don john ” di Sarnico , Compagnia ” Teatro del Gioppino” di Zanica, compagnia “Isolabella ” di Villongo Sant’Alessandro , Compagnia ” Don Michele Signorelli di Predore , e la Compagnia ” Sottoscala di Rosciate . Non dimentichiamoci poi della conferma delle storiche compagnia nostrane come i Caicì de inzì , Cafè de piocc di Montichiari , il risveglio di Vobarno e Il fil de fer di Villanuova s/c .

Ma non è finita qui! La poesia , dopo le prime trilogie a tema Vì , Pà e Pio’, domenica 11 Aprile h 15.30   in collaborazione con la Confargricoltura di Brescia verranno premiati i poeti partecipanti alla prima  edizione del premio di poesia dialettale “ El Lat en vèrs“ con  Sergio Isonni che sarà la voce di tutti i poeti presenti . L’evento sarà ad ingresso libero proprio nella sede cittadina di via Creta , 50 a Brescia 2 di Confagricoltura. ( vedi bando allegato per promuovere le iscrizioni )

Non è ancora finita , La musica , ormai a cadenza biennale , Goi de contala …? giunto alla diciasettesima edizione verrà presentato con un spettacolo dal vivo con tutti i protagonisti al teatro arcobaleno nella giornata della festa degli innamorati, anche del dialetto. Il 14 Febbraio h 16.00 .