Parma – Con l’arrivo dell’autunno i migliori teatri allestiscono i cartelloni della nuova stagione teatrale per dar modo agli spettatori di programmarsi il proprio tempo libero. Da ottobre a maggio decine e decine di rappresentazioni e di spettacoli per tutti i gusti, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Di tutto rilievo la rassegna allestita dal Teatro Due di Parma per la stagione 2017-2018, che avrà in programma un mix di spettacoli veramente accattivanti, tali da soddisfare i gusti di una vasta platea.

l Teatro Due è caratterizzato da una struttura mobile, con quattro spazi di spettacolo di dimensioni diverse, in cui è possibile operare contemporaneamente, allargando così le possibilità di lavoro e di verifica artistica oltre che di frequentazione del pubblico.

Il cartellone allestito.

  • Dal 21 al 29 ottobre – Fondazione Teatro Due presenta “Le interviste impossibili“, trasposizione teatrale delle famose interviste di grandi firme letterarie a personaggi famosi del passato: Italo Calvino che intervista Montezuma, Umberto Eco Pitagora, Edoardo Sanguinetti Socrate, Vittorio Sermonti Giulio Cesare, Andrea Camilleri Federico Barbarossa, Luigi Santucci Cleopatra e molte altre ancora.
  • Dal 3 al 12 novembre – Fondazione Teatro Due presenta “Littoral“, di Wajdi Mouawad, traduzione Giulia Pizzimenti, con Davide Gagliardini, Silvia Lamboglia, Luca Nucera, Gian Marco Pellecchia, Giulia Pizzimenti, Emanuele Vezzoli e Massimiliano Sbarsi. Regia di Vincenzo Picone.
  • Dal 15 al 19 novembre – Teatro Stabile di Genova presenta “Il Borghese gentiluomo“, di Molière, traduzione di Cesare Garboli, con Filippo Dini, Orietta Notari, WSara Bertelà, Davide Lorino, Valeria Angelozzi, Ivan Zerbinati, Ilaria Falini, Roberto Serpi e Marco Zanutto. Regia di Filippo Dini.
  • Dal 17 al 19 novembre – Fondazione Teatro Due presenta “Odissea“, di Nikos Katzanzakis, traduzione Nicola Crocetti, con Tommaso Ragno, musiche originali composte ed eseguite al pianoforte da Orazio Sciortino.
  • Dal 25 novembre al 3 dicembre – Fondazione Teatro Due presenta “Il Malato Immaginario“, di Molière, traduzione Cesare Garboli, con Massimiliano Sbarsi, Cristina Cattellani, Paola De Crescenzo, Emanuele Vezzoli, Luca Nucera, Nanni Tormen, Luca Giombi e Laura Cleri. Regia di Walter Le Moli.
  • Dall’11 al 17 dicembre – Fondazione Teatro Due presenta “La Locandiera“, di Carlo Goldoni, con Emanuele Vezzoli, Massimiliano Sbarsi, Nanni Tormen, Paola De Crescenzo, Laura Cleri, Cristina Cattellani, Luca Nucera e Luca Giombi. Regia di Walter Le Moli.
  • Dal 16 al 24 gennaio – Centro Teatrale Bresciano presenta “Una bestia sulla luna“, di Richard Kalinoski, traduzione di Beppe Clerici, con Elisabetta Pozzi, e con Alberto Mancioppi, Fulvio Pepe e Luigi Bignone. Regia di Andrea Chiodi.
  • Dal 27 gennaio al 10 febbraio – Fondazione Teatro Due presenta “L’istruttoria“, di Peter Weiss, traduzione di Giorgio Zampa, con Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall’Aglio, Pino L’Abbadessa, Milena Metitieri, Bruna Rossi e Davide Carmarino (esecuzione musicale). Regia di Gigi Dall’Aglio.
  • 17 e 18 febbraio – La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo presenta “Questi fantasmi“, di Eduardo De Filippo, con Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Massimo De Matteo, Paola Fulciniti, Federica Altamura, Andrea Cioffi, Nicola Di Pinto, Viola Forestiero, Giovanni Allocca, Gianni Cannavacciuolo e Carmen Annibale. Regia di Marco Tullio Giordana.
  • Dal 20 al 25 febbraio – Fondazione Teatro Due presenta “Il piacere dell’onestà“, di Luigi Pirandello, con Alessandro Averone, Alessia Giangiuliani, Laura Mazzi, Marco Quaglia, Gabriele Sabatini e Mauro Santopietro. Regia di Alessandro Averone.
  • 3 e 4 marzo – Familie Floz con Theaterhaus Stuttgart presenta “Teatro Delusio“, di Paco González, Björn Leese, Hajo Schüler e Michael Vogel, con Andrès Angulo, Dana Schmidt, Björn Leese, Johannes Stubenvoll, Daniel Matheus, Michael Vogel, Thomas van Ouwerkerk, Sebastian Kautz e Hajo Schüler. Regia di Michael Vogel.
  • 13 e 14 marzo – Teatro Stabile di Genova presenta “Intrigo e amore“, di Friedrich Schiller, con Tommaso Ragno, Simone Toni, Roberto Alinghieri, Mariangela Torres, Andrea Niccolini, Enrico Campanati, Orietta Notari, Alice Arcuri, Nicolò Giacalone e Marco Avogadro. Regia di Marco Sciaccaluga.
  • Dal 15 al 25 marzo – Fondazione Teatro Due presenta “Girotondo“, di Arthur Schnitzler, a cura di Walter Le Moli.
  • Dal 5 all’8 aprile – Fondazione Teatro Due presenta “Morte di Galeazzo Ciano“, di Enzo Siciliano, con Francesco Siciliano, Paola De Crescenzo, Fulvio Pepe, Emanuele Vezzoli e Roberto Abbati. Regia di Gianfranco Pannone.
  • 11 e 12 aprile – LuganoInScena presenta “Ifigenia Liberata“, ispirato ai testi di Eraclito, Omero, Eschilo, Sofocle, Euripide, Antico e Nuovo Testamento, Friedrich Nietzsche e René Girard. Drammaturgia di Angela Dematté e Carmelo Rifici, con Caterina Carpio, Giovanni Crippa, Zeno Gabaglio, Vincenzo Giordano, Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Igor Horvat, Francesca Porrini, Edoardo Ribatto, Giorgia Senesi e Anahì Traversi. Regia di Carmelo Rifici.
  • Dal 12 al 15 aprile – Fondazione Teatro Due presenta “Teatro para minutos“, di Juan Mayorga, con Roberto Abbati, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall’Aglio, Paola De Crescenzo, Raffaele Esposito, Davide Gagliardini, Salvatore Iaia, Luca Nucera, Fulvio Pepe, Bruna Rossi, Massimiliano Sbarsi, Nanni Tormen e Francesca Tripaldi. Regia di Gigi Dall’Aglio.
  • Dal 17 al 19 aprile – Fondazione Teatro Due presenta “Hamelin“, di Juan Mayorga, con Roberto Abbati, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall’Aglio, Davide Gagliardini, Luca Nucera, Bruna Rossi, Massimiliano Sbarsi e Carlo Sella. Regia di Gigi Dall’Aglio.
  • Dal 21 aprile – Fondazione Teatro Due presenta “Hamelin“, di Juan Mayorga, con Roberto Abbati, Massimiliano Sbarsi e Fulvio Pepe. Regia di Gigi Dall’Aglio.

Sul sito del teatro potete trovare la programmazione completa.