Cremona. Da cercatore d’oro in Amazzonia a partecipe delle rivoluzione boliviana, poi l’Africa e l’incontro con la scultura primitiva, Giordano Garuti, modenese di nascita e cremonese di adozione, ne ha di storie da raccontare. L’Associazione Artisti Cremonesi ospita sabato 11 maggio alle ore 16 Giordano Garuti per la presentazione del libro “Il tempo dei sogni e della realtà”. Interverranno Elena Poli, presidente dell’associazione, e Tiziana Cordani, curatrice del volume.

Si tratta di un libro biografico nel quale Garuti racconta, come in un diario di bordo, i suoi viaggi, le avventure vissute fra stati europei, America e Africa come minatore, ricercatore d’oro, mercante, collezionista e molto altro. La sua ispirazione artistica nasce proprio dalla sete di conoscenza del “nuovo” e del “diverso” placata con soddisfazione dai suoi molteplici viaggi e dall’approccio all’arte “straniera” come oggetto di intensa riflessione.

Il viaggio, vissuto dall’autore come risposta ad un bisogno, ad una necessità che i primi decenni del Novecento costringe molti italiani a lasciare la propria casa, diventa l’elemento chiave per una vita di avventura, di scoperta, spesso anche di paura. Di certo, filo rosso di ogni partenza di Garuti è stata la passione per il bello declinato in tutte le sue forme da cui deriva la sua produzione artistica.

L’evento è realizzato a corredo della mostra pittorica “Armonie espressive” di Riccardo Bozuffi e Adriano Bruneri allestita nelle sale dell’Associazione. Al termine dell’incontro i partecipanti potranno visitare l’esposizione temporanea.