Tempo di lettura: 3 minuti

Tre serate con un esperto, raccontando degli animali e delle piante delle streghe, il tutto in un ciclo di incontri online per viaggiare con la fantasia, aspettando momenti migliori, è ciò che propone Controvento Trekking della Guida Ambientale Escursionistica Antea Franceschin, che solitamente accompagna gruppi alla scoperta dei luoghi e della loro storia.

– Abbiamo pensato per voi tre serate differenti accomunate dallo stesso fil rouge: le streghe.- racconta Antea – Ogni serata sarà dedicata a ciò che del mondo della Natura viene accomunato alle donne della magia: gufi e civette, gatti neri ma anche alberi di noce e salici. Antea e il narratore di storie Fabio Bortesi ci condurranno per mano lungo un viaggio fatto di suggestioni e leggende.

Racconteranno dell’origine delle streghe, delle caratteristiche e dei comportamenti degli animali della notte che già a partire dal medioevo vennero stigmatizzati e ridotti a servi della magia. Perché si riteneva che le Civette fossero portatrici di morte? Perché gli alberi di Noce venivano associati ai Sabba delle streghe? Scopriremo cosa erano i breviari e come le fattucchiere altro non erano se non le custodi della conoscenza delle erbe.

Antea ci aiuterà a comprendere come nascono le superstizioni legate ad alcuni animali e ci racconterà dei simboli legati agli alberi nel tempo e nella Storia. Fabio sarà il narratore dei miti e delle leggende, e ci racconterà degli usi officinali di alcune piante insieme alla magia che la Natura racchiude dentro sé.-

Tre seminari online su piattaforma Zoom oppure Meet di Google, dalle ore 21 alle 23.

Il programma:

Primo incontro: Gli animali delle Streghe lunedì 9 novembre
Sugli animali della notte e il loro rapporto con le Streghe: gatti neri, Allocchi, Gufi e Civette. Sconfineremo nella mitologia giapponese parlando delle Kitzune, le Volpi nella cultura orientale. Perchè i Gufi venivano un tempo venerati come animali dalle proprietà magiche, e come è cambiata la loro concezione nel tempo? Cosa ci raccontano le pozioni magiche a base di parti di animali che un tempo si portavano al collo come amuleti?

Circe.*oil on canvas.*148 x 92 cm.*1891

Secondo incontro: Gli alberi delle Streghe lunedì 16 novembre
Il Noce di Benevento e i Sabba delle streghe. Cesti in vimini usati per attraversare i fiumi e verghe di Salice per compiere incantesimi. Racconteremo di riti contadini e superstizioni legate alle piante in Italia e nel mondo.

Terzo incontro: Il tempo delle Streghe lunedì 23 novembre
Scopriremo come nasce la figura della fattucchiera e quando e perchè nel mondo si cominciano a temere le donne delle erbe. Quali sono i riti associati a queste donne dell’oscuro e quali legami hanno con le culture e le civiltà antiche? Parleremo infine delle Curatrici e delle Segnatrici d’Appennino e delle loro doti magiche.

quota di partecipazione: 10 € per singolo incontro; 25 € per la partecipazione a tutti e 3 gli incontri. Iscrizioni: per inviare una richiesta di prenotazione, bisogna compilare il modulo, la Guida Antea Franceschin vi risponderà via mail entro 24h per farvi sapere la disponibilità di posti.