Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona – Dalla mente vulcanica della compagnia teatrale Anubisquaw nasce una nuova e coinvolgente piece teatrale. Il gruppo di attori è noto a Cremona per le divertenti “cene con delitto“, che con grande successo vengono messe in scena da diversi anni, coniugando divertimento e intrigo. Ma lo spettatore questa volta sarà trasportato nell’affascinante mondo della musica e del passato, in una rappresentazione dai tratti classici, ma sempre in pieno spirito Anubi. Da anni a fianco di questo gruppo di attori è la bcc locale Cassa Padana, che anche per questa avventura non ha fatto mancare il suo sostegno.

CremoniniFocus dell’opera è la figura del tenore cremonese Giuseppe Cremonini Bianchi, che a fine ‘800 ebbe un enorme successo, non solo nella sua città. L’anima degli Anubi, la mente creativa (detta anche Dream master) è il regista e attore Michele Cremonini Bianchi che, come è facile intuire, è strettamente legato a questo personaggio, essendo il suo pronipote (buon sangue non mente!!). Ecco allora che la voglia di far scoprire questa magica storia e il forte legame con la città che ha dato i natali ad entrambi, hanno motivato il regista a creare uno spettacolo unico, intenso e personale.

Sempre sul filo della “cremonesità”, il giorno della prima dell’opera giovedì 5 maggio, lo spettatore potrà entrare nel vivo della storia grazie ad una visita guidata nei luoghi cittadini del tenore, a cura dell’associazione CrArt.

Il programma è dunque questo: alle 20.30 ritrovo in piazza Abbondio per un giro nei luoghi cittadini del Cremonini, mentre alle 21.30 inizierà la rappresentazione a palazzo Cittanova, per una full immersion nella Cremona dell’800.

Lasciamo che sia lo Spettacolo a raccontarve questa storia. Sembra la trama perfetta di un film. Se riusciamo a calarci in un’ambientazione di fine ‘800, non è difficile provare stupore e meraviglia. E, a essere obiettivi, sincera ammirazione per un ragazzo semplice e poverissimo che posa gli attrezzi da ciabattino, rischia tutto quel che ha coprendosi di debiti e parte alla conquista del mondo. Le sue parole scritte alla moglie da lontano, riempiono di sfumature la figura di quest’uomo che, nonostante il successo, rimane semplice, nitido nelle sue debolezze, umanissimo nelle sue paure, incredulo nei suoi entusiasmi”.
(Michele Cremonini Bianchi)

Foglio di sala Cremonini

CONDIVIDI
La Redazione
Siamo a Leno (Brescia) presso il Centro Polifunzionale di Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo. Se volete, venite a trovarci. Vi offriremo un caffè e faremo due chiacchiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *